Volley femminile
Uyba-Brescia: 3-1. Farfalle più forti della sfortuna

Vittoria pazzesca di Busto: con Gennari libero, al posto delle infortunate Leonardi e Wang, le farfalle superano in rimonta la Millenium. L'ex Washington è monumentale. La Futura Giovani cede nettamente a Macerata

alemani

Igor Mutinari

busto arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

L’abbraccio tra le due leonesse gialle nella foto racconta tutto e di più della vigilia e dell’andamento del match tra Uyba e Brescia. La Unet e-work Busto Arsizio è più forte della sfortuna che si presenta sotto forma degli infortuni di Leonardi (frattura scomposta al dito della mano nella rifinitura di sabato) e Wang (dermatite), con Orro non al meglio che parte dalla panchina ma che quando entra cambia letteralmente l’andamento del match. Le farfalle sconfiggono in rimonta la Banca Valsabbina Millennium Brescia per 3-1 (28-30, 25-21, 25-18, 25-16).

Con Gennari nell’inedito ruolo di libero (Villani in posto 4), le farfalle lottano alla pari con le bresciane delle ex Caracuta e Mingardi ma cedono il primo set dopo una maratona. La partita sembra volgere al peggio, poi le biancorosse di Lavarini estraggono dal cilindro tre set di grande spessore e si prendono i tre punti di autorità. Sono ben quattro le farfalle in doppia cifra: Lowe top scorer con 19 punti, seguita da Herbots (17), Washington (15 e migliore in campo) e Villani 13. Menzione particolare per una incredibile Gennari in versione libero: la qualità del bagher non si discute, ma giocare un match del genere in un ruolo sconosciuto è da giocatrice di rara intelligenza. Le biancorosse di Pirola torneranno in campo nell’anticipo del turno infrasettimanale, mercoledì 30 ottobre alle ore 20.30 al PalaIgor di Novara contro le campionesse d’Europa in carica in un sentitissimo derby del Ticino.

Le voci del post partita

Francesca Villani: “Eravamo in situazione di emergenza, con un sestetto mai provato in settimana: questo ci ha condizionato in avvio soprattutto dal punto di vista mentale. Nel primo set sono stata un po’ assente, dovevo prendere un po’ le misure perché giocare al PalaYamamay fa un certo effetto: poi ho avuto, come tutta la squadra, una bella reazione e sono contenta di come è andata. Credo che abbiamo battuto bene e fatto un ottimo muro-difesa nonostante la pesante assenza di Giulia Leonardi. Complimenti ad Alessia Gennari per quello che ha fatto nel ruolo di libero oggi”.

Stefano Lavarini: “Il primo set non mi è piaciuto perché, nonostante fosse difficile adeguarsi da subito a un sistema di gioco così diverso dal solito, credo che con un po’ più di aggressività avremmo potuto portarlo a casa. Da metà del secondo abbiamo trovato la chiave di volta ed è andata in discesa: abbiamo contenuto la qualità di battuta di Brescia, abbiamo aggiustato situazioni di muro-difesa dove stavamo soffrendo e soprattutto abbiamo cominciato ad attaccare con più efficacia. Washington ha subito fatto vedere la sua cilindrata”.

Le pagelle

Uyba: Washington 8, Bulovic sv, Cucco sv, Bici sv, Herbots 7, Gennari 10, Cumino 6, Orro 8, Leonardi sv, Villani 7, Lowe 7,5, Bonifacio 6,5, Berti sv. All. Lavarini 9.

Il film della partita

Nel derby lombardo, coach Lavarini ritrova le americane ma perde in sol colpo Leonardi, Wang e Orro. Cumino gioca in diagonale con Lowe, Washington e Bonifacio al centro, Villani ed Herbots in banda, Gennari libero. Risponde Mazzola con Caracuta-Mingardi, Speech-Veltman, Rivero-Segura, Parlangeli. Farfalle in maglia biancorossa, bresciane in blu.

Primo set: La Uyba parte bene (6-4) ma poi il set viaggia sui sottili binari dell’equilibrio con Brescia però sempre leggermente avanti. Si va quindi ai vantaggi, le farfalle sprecano anche un set point e le ospiti chiudono la maratona con la ex Mingardi (28-30).

Secondo set: Le bustocche iniziano con il piglio giusto (7-5) ma Brescia ribalta il tutto (7-11), Lavarini, alle strette, lancia Orro nel sestetto e la sarda lo ripaga guidando la rimonta che si chiude in controllo 25-21 con Villani.

Terzo set: Orro è ovviamente confermata in regia e Busto scappa subito (6-3). Herbots è on fire (12-6) Le farfalle tengono aperta la manetta e allargano il divario (19-11). Una incredibile Washington poi mette a terra il 25-18 del vantaggio biancorosso.

Quarto set: Gennari e compagne seguono lo stesso canovaccio del primo set (7-3 e 13-9). Nella fase centrale della frazione si scatena Washington (16-10). Brescia è già sotto la doccia (20-13 e l’ace di Bici (unico del match) significa 25-16 e tre punti.

Tabellino

Unet e-work Busto Arsizio – Banca Valsabbina Millenium Brescia 3-1 (28-30, 25-21, 25-18, 25-16)
Unet e-work Busto Arsizio: Bulovic, Cucco, Bartolucci ne, Washington 15, Bici 2, Herbots 17, Gennari (L), Cumino, Orro, Leonardi ne, Villani 13, Lowe 19, Bonifacio 5, Berti ne. All. Lavarini, 2° Musso. Battute vincenti 1, errate 13. Muri: 7
Banca Valsabbina Millenium Brescia: Perry 1, Rivero 12, Veltman 4,6 Speech 6, Saccomani, Mingardi 23, Parlangeli (L), Bridi, Biganzoli, Mazzoleni 3, Caracuta 2, Sala ne, Segura 10, Fiocco ne. All. Mazzola, 2° Zanelli. Battute vincenti 2, errate 12. Muri: 4.
Arbitri: Zanussi – Piubelli

Risultati
Uyba-Brescia 3-1, Filottrano-Novara 0-3, Conegliano-Casalmaggiore 3-0, Firenze-Perugia 3-0, Chieri-Caserta 3-1, Bergamo-Scandicci 2-3, Cuneo-Monza 3-1.
Classifica
Conegliano 12; Novara e Firenze 9; Uyba 7; Cuneo e Chieri 6; Brescia 5; Casalmaggiore, Scandicci e Bergamo 4; Monza 3; Scandicci 2; Caserta, Perugia e Filottrano 0.
Prossimo turno
Giovedì 31 ottobre, ore 20,30
Novara-Uyba (mercoledì 30, ore 20,30), Monza-Scandicci, Casalmaggiore-Bergamo, Chieri-Firenze, Brescia-Cuneo, Perugia-Filottrano, Caserta-Conegliano.

La Futura perde a Macerata

Nella quarta giornata del girone B di A2, la Futura Volley Giovani Busto Arsizio di coach Lucchini perde a Macerata per 3-0 con parziali inequivocabili (25-16, 25-13, 25-18). Cialfi e compagne torneranno in campo, nel turno infrasettimanale, giovedì 31 ottobre alle 20,30 al Pala San Luigi di via Ortigara contro la LPM Bam Mondovì.

Copyright @2019