Busto-Monza: 1-3 (25-19, 19-25, 23-25, 23-25)
Uyba e le ex terribili: Ortolani e Havelkova espugnano il PalaYamamay

La Unet E-Work Busto Arsizio perde in casa gara 1 dei quarti di finale con Monza e domenica prossima al PalaCandy sarà obbligata a vincere

GioGara

Igor Mutinari

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Non iniziano nel migliore dei modi i play off per la Unet E-Work Busto Arsizio che viene sconfitta a domicilio dalla Saugella Monza guidata da una Serena Ortolani in gran spolvero (28 punti). Il punteggio finale recita 1-3 (25-19, 19-25, 23-25, 23-25) in favore delle brianzole che con il blitz in gara 1 dei quarti di finale, ribaltano a loro favore il fattore campo. Il derby lombardo era sulla carta la sfida più equilibrata dei quarti e così è stato anche al PalaYamamay, ma Monza, che in stagione con Busto aveva raccolto solo un set in due partite, si è presa un vantaggio importante sfruttando la serata di scarsa vena delle giocatrici più esperte della squadra di Mencarelli. Ora le farfalle avranno una settimana di tempo per ricompattarsi in previsione della gara di ritorno.

Eppure la Uyba parte benissimo e domina il primo set, ma cede tutti gli altri tre, nonostante, soprattutto nel terzo e nel quarto, provi a lottare punto a punto contro le rivali brianzole.

Detto della ex terribile Ortolani (ma anche l’altra ex Havelkova ci ha messo del suo), nella metà campo biancorossa, si salva Bartsch (18 punti), con Spirito che regge la ricezione (56% di perfetta e 75 di positiva). Tardivi gli ingressi di Botezat e Piani.

Le due squadre si ritroveranno domenica 25 marzo alle 17.00 al PalaCandy di Monza per la seconda partita della serie e potrebbe già essere decisiva.

Le pagelle: Orro 6, Diouf 5.5, Berti 5.5, Stufi 5, Bartsch 6.5, Gennari 6, Spirito 6, Botezat 6.5, Piani 6.5. Mencarelli 5.5.

Le voci del post partita

La disamina della partita tocca a Ilaria Spirito“Nel primo set abbiamo provato a spingere, ma loro hanno sbagliato tanto e noi ne abbiamo approfittato. Poi, soprattutto nel terzo e nel quarto set, abbiamo provato a lottare, ma Monza ha servito davvero forte e noi non abbiamo fatto altrettanto. Ora si complica tutto, in casa loro sarà una partita veramente difficile, da dentro o fuori, ma noi dobbiamo viverla come una gara a sé, capire dove abbiamo sbagliato e resettare tutto in previsione del match di ritorno per giocarci il tutto per tutto”.

La partita

Nella prima partita dei play-off, i due allenatori si affidano alle titolari. Mencarelli schiera quindi Orro in diagonale con Diouf, Berti e Stufi al centro, Gennari e Bartsch in banda, Spirito libero; risponde Pedullà con Hancock-Ortolani, Dixon-Devetag, Havelkova-Begic, Arcangeli. Farfalle in maglia nera, brianzole in rosa.

Primo set: Busto approccia al meglio il match con Diouf a farla da padrona (6-2), il muro di “Fiocco di neve” sulla ex Havelkova è una dichiarazione di intenti e vale il 12-5. Monza si riavvicina sino 20-15, ma Diouf mette l’acuto per iniziare al meglio la post season (25-19).

Secondo set: Le ospiti cercano di rialzare la testa e si prendono in avvio tre punti di vantaggio (5-8) che aumentano (10-14) grazie all’ace di Hancock. Anche Begic inizia a trovare con continuità le palle giuste e sul 12-18 Monza vede il pareggio. Havelkova segna il punto del massimo vantaggio (13-23), le farfalle provano la rimonta della disperazione (18-24) ma Dixon riporta la partita in parità (19-25).

Terzo set: parte bene Busto con Bartsch (5-2), ma il muro di Devetag sulla stessa statunitense ribalta il tutto (5-7). Monza scappa via con Havelkova (9-14). Mencarelli prova a scuotere le sue con l’inserimento di Botezat per Stufi e la centrale sigla due punti consecutivi (15-16) prima che Bartsch metta la freccia (18-17). Hankock e Begic però non ci stanno e con due muri consecutivi ribaltano la situazione (18-20). In un tira e molla, la doppietta di Berti impatta il conto, ma Begic chiude comunque a favore della sua squadra (23-25).

Quarto set: Monza prova a crederci e si invola (2-5) con Mencarelli che mischia le carte inserendo Piani per Diouf. Sotto di 5 punti, l’italo brasiliana di Arona riporta in carreggiata le farfalle (11-13) e Botezat impatta a quota 15. Dixon si riprende un break di vantaggio (18-20) e chiude, come è giusto che sia, Ortolani (23-25).

Tabellino

Unet E-Work Busto Arsizio-Saugella Team Monza 1-3 (25-19, 19-25, 23-25, 23-25)

Unet E-Work Busto Arsizio: Piani 7, Stufi 2, Spirito (L), Gennari 11, Dall’Igna ne, Orro 2, Wilhite ne, Diouf 14, Bartsch 18, Berti 5, Negretti, Chausheva ne, Botezat 5. All. Mencarelli, 2° Musso. Battute vincenti 1, errate 6. Muri: 14 (Gennari e Bartsch 3).

Saugella Team Monza: Ortolani 28, Hortmann, Arcangeli (L), Balboni, Dixon 9, Devetag 4, Candi ne, Begic 18, Bonvicini ne Hancock 6, Havelkova 14, Loda, Rastelli ne. All. Pedullà, 2° Parazzoli. Battute: vincenti 4, errate 14. Muri: 12.

Arbitri: Boris e Bassan.

Durata set: 30′, 26′, 31′, 30′. Tot.: 126′.

Spettatori: 2.370.

Quarti di finale scudetto

GARA-1

Igor Gorgonzola Novara-Il Bisonte Firenze 3-1, Unet E-Work Busto Arsizio-Saugella Team Monza 1-3, Savino Del Bene Scandicci-myCicero Volley Pesaro 3-0, Imoco Volley Conegliano-Liu Jo Nordmeccanica Modena 3-0.

GARA-2

Sabato 24 marzo, ore 20.30myCicero Volley Pesaro-Savino Del Bene Scandicci

Domenica 25 marzo, ore 17.00: Il Bisonte Firenze-Igor Gorgonzola Novara, Saugella Team Monza-Unet E-Work Busto Arsizio, Liu Jo Nordmeccanica Modena-Imoco Volley Conegliano.

EV. GARA-3
Mercoledì 28 marzo, ore 20.30

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA