BUSTO-NOVARA 0-3 (22-25, 20-25, 24-26)
Uyba in bianco nel boxing day con Novara

Nel giorno di Santo Stefano, la Unet E-Work esce sconfitta da Novara sotto i colpi di Plak ed Egonu, in un PalaYamamay gremito da oltre 4000 spettatori

Igor Mutinari

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Nel Boxing Day di Santo Stefano la Unet E-Work Busto Arsizio viene sconfitta per 0-3 (22-25, 20-25, 24-26) al PalaYamamay dalla corazzata Novara nella prima giornata del girone di ritorno. La “bombonera” bustocca, per la prima volta in stagione oltre la soglia della 4000 presenze, non riesce a spingere le farfalle nell’impresa di battere le tricolori piemontesi che confermano il secondo posto in classifica.

Egonu e Plak  mettono in campo una prestazione monstre rispettivamente da 21 e 22 punti con percentuali in attacco ampiamente sopra il 50%. Le farfalle nel primo set vanno sotto nettamente e quando reagiscono è troppo tardi, mentre nel secondo la reazione è poca cosa. Nel terzo set, che alla fine sarà il decisivo, sprecano anche due set-point per riaprire il match e per la prima volta chiudono senza muovere la classifica.

Valentina Diouf segna 19 punti e Michelle Bartsch ne aggiunge 13 la seconda linea concede poco o nulla in ricezione (60 di perfetta e 74 di positiva), ma il muro dovrebbe essere più incisivo.

Sul punteggio di 19-24 nel secondo set la partita è stata sospesa per pochi minuti per verificare la presenza del defibrillatore e del medico ad esso addetto dato che l’ambulanza era andata a portare al pronto soccorso un tifoso che si era sentito male. La situazione era regolare (chiarita sul sito ufficiale Uyba) e la partita è ripresa regolarmente nonostante qualche polemica tra le tifoserie.

Le farfalle non conoscono riposo sotto le festività. Già sabato 30 dicembre (alle ore 21) la Uyba tornerà in campo al PalaYamamay per la sfida da dentro o fuori con Modena per la gara di ritorno dei quarti di finale di Coppa Italia dopo la battuta d’arresto al tie-break dell’andata.

La partita

In un PalaYamamay che mostra un gran colpo d’occhio con un pubblico numeroso e caloroso, i due allenatori non regalano sorprese dei sestetti iniziali. Mencarelli schiera quindi Orro in diagonale con Diouf, Berti e Stufi al centro, Gennari e Bartsch in banda, Spirito libero. Barbolini risponde con Skorupa-Egonu, Chirichella-Gibbemeyer, Plak-Piccinini, Sansonna. Farfalle in biancorosso, gaudenziane in bianco.

Primo set: Novara prova a partire col piede giusto (3-6) grazie alla vena di Egonu. Il divario si allunga sino al 13-18, Bartsch prova a ricucire lo strappo (16-19) e sul finale la Uyba avrebbe più volte la palla per tornare ad un punto di distanza, ma pecca di concretezza e quindi Novara fa suo il parziale (22-25).

Secondo set: La seconda frazione incomincia sulla falsariga della prima con Egonu a fare il diavolo a quattro (5-9), la reazione delle farfalle in questo caso non è però tardiva con Diouf che segna l’11-12. La doppietta di Plak vale un nuovo allungo novarese (15-18) che risulta quello decisivo, concretizzato poi da Egonu (20-25).

Terzo set: La frazione inizia sul filo dell’equilibrio con Diouf e Bartsch a rispondere colpo su colpo a Egonu e Plak. Il primo break importante porta la firma di Gennari (14-11), la Uyba riesce a mantenere il vantaggio con i denti e conquista due set-point, ma Novara li annulla e chiude subito i conti con Plak (24-26).

Le voci del post partita

La prima a prendere la parola nel post partita è Valentina Diouf, autrice di 19 punti: “Siamo andate abbastanza bene, ma ci è mancata forse la misura sulle loro attaccanti. Queste partite si giocano sugli ultimi punti e il risultato oggi non è esaltante. Questo campionato è difficile, nessuno regala niente.

Anche coach Mencarelli analizza la sconfitta: A tratti abbiamo messo in campo una grande pallavolo contro una grandissima squadra, su alcuni aspetti abbiamo fatto la miglior partita della stagione ma non portiamo a casa punti. Alcuni dettagli, come il tempo a muro o le scelte sui punti decisivi, vanno messi a posto, ma io sono ottimista per il futuro. Dobbiamo mettere da parte il punteggio e tenere queste sensazioni oggettivamente positive.”

Pagelle: Orro 6.5, Diouf 6.5, Berti 6, Stufi 6, Gennari 6, Bartsch 6.5, Spirito 6. All.: Mencarelli 6.

Tabellino

Unet E-Work Busto Arsizio – Igor Gorgonzola Novara 0-3 (22-25, 20-25, 24-26)

Unet E-Work Busto Arsizio: Piani 1, Stufi 5, Badini ne, Spirito (L), Gennari 9, Dall’Igna, Orro 2, Wilhite, Diouf19, Bartsch 13, Berti 2, Negretti, Chausheva. All. Mencarelli, 2° Musso. Battute: vincenti 1, errate 4. Muri: 4 (Diouf 2)

Igor Gorgonzola Novara: Vasilantonaki, Camera, Plak 22, Gibbemeyer 8, Enright, Skorupa, Bonifacio ne, Chirichella 6, Sansonna (L), Piccinini 5, Zannoni, Egonu 21. All. Barbolini, 2° Baraldi. Battute: vincenti 3, errate 5. Muri: 5.

Arbitri: Cerra e Cesare

Durata set: 26′, 29′, 31. Tot. 126′.

Spettatori: 4149.

Risultati

Uyba-Novara 0-3, Bergamo-Legnano 3-0, Pesaro-Filottrano 3-1, Monza-Firenze 3-0, Scandicci-Modena 3-0, Conegliano-Casalmaggiore 3-0.

Classifica

Conegliano 32; Novara 30; Scandicci 27; Uyba 24; Monza 19; Modena e Pesaro 18; Firenze 14; Legnano 11; Casalmaggiore 10; Bergamo 9; Filottrano 4.

Prossimo turno

Domenica 7 gennaio, ore 17.00

Filottrano-Uyba, Firenze-Conegliano, Modena-Bergamo, Casalmaggiore-Scandicci (sabato 6, ore 20.30), Legnano-Monza, Novara-Pesaro.

Copyright @2017

LEGGI ANCHE