Coppa Cev: Busto-Eczacibasi 1-3
Uyba, la rimonta non c’è: farfalle fuori dall’Europa / Le foto

Non riesce l’impresa alla Yamamay E-Work: nel ritorno degli ottavi di Cev, le farfalle si arrendono in quattro set allo strapotere della corazzata turca. Fuori dall’Europa, domenica testa al campionato: al PalaYamamay arriva Firenze per interrompere la striscia nera

GIOGARA

Igor Mutinari

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Niente remuntada per la Yamamay E-Work Busto Arsizio che non riesce a sovvertire il risultato dell’andata (e i favori dei pronostici, tutti per le turche). Nella gara di ritorno degli ottavi di Coppa Cev l’Eczacibasi Istanbul vince per 1-3 (25-20, 18-25, 18-25, 24-26) e conquista l’accesso ai quarti di finale dove se la vedrà con la compagine russa del Kransoyarsk.

La squadra di Mencarelli ha provato a giocarsela, ma alla distanza la compagine turca ha dimostrato tutto il suo valore, accelerando quando ce n’è stato bisogno, forzando a servizio (in difficoltà la seconda linea bustocca) e mettendo in mostra una Boskovic (top scorer con 26 punti) a tratti incontenibile.

Le farfalle partono anche bene e in un primo combattuto set piazzano al momento giusto lo scatto vincente che fa sperare i 1400 tifosi biancorossi. I due set successivi, però sono in fotocopia sia nel punteggio (18-25) sia nell’andamento, con le turche pressoché sempre avanti. A qualifica chiusa, Mencarelli cambia metà del sestetto (dentro Piani, Wilhite e Botezat) per far rifiatare Diouf, Stufi e Gennari: le farfalle lottano e sembrano poter prevalere, ma alla fine ai vantaggi la squadra turca chiude la contesa.

Boskovic, come volevasi dimostrare, spacca la partita con 26 punti, mentre nella metà campo biancorossa provano a tenerle testa Bartsch (19) e Diouf (15).

Stufi e socie non possono ancora rifiatare: domenica 11 (alle ore 17.00 al PalaYamamay), per l’ottava giornata del girone di ritorno arriva Firenze, da poche settimane guidata dal santone Gianni Caprara, in piena bagarre per l’ultimo posto utile per i play-off. Le farfalle, alla quarta sconfitta consecutiva fra Coppa e campionato, non possono permettersi il lusso di lasciare punti in un momento cruciale del campionato.

Le voci del post partita

Sereno nella sua analisi coach Mencarelli: “In questa partita si sono viste le difficoltà in ricezione quando le avversarie tirano forte. Loro sono state molto ordinate e noi abbiamo commesso alcuni errori per cercare soluzioni alternative. Nel terzo set poi subentrato un po’ di scoraggiamento. Non mi sembra che la squadra abbia avuto un approccio sbagliato finché c’è stata partita, ma alcune difficoltà tecniche oggettive, La loro vittoria è costruita su valori tecnici importanti con grande abitudine alla competizione e alla vittoria”.

Pagelle: Orro 6, Diouf 6, Stufi 6, Berti 6.5, Gennari 5, Bartsch 6.5, Spirito 5.5, Wilhite 5.5, Botezat 6, Piani 6. All.: Mencarelli 6.

La partita

Per la sfida da dentro o fuori coach Mencarelli va con il sestetto base: Orro in diagonale con Diouf, Stufi e Berti al centro, Gennari e Bartsch in banda con Spirito libero. Risponde Marco Aurelio Motta con Ezgi-Boskovic, Adams-Kilicki, Ismailoglu-Larson, Akoz. Farfalle in maglia biancorossa, turche in nero.

Primo set: Fin dall’avvio la squadra di Motta vuole dimostrare di non essere in gita e con Boskovic conquista subito un buon vantaggio (4-8). Busto prova a pungere in servizio e torna a contatto (7-8) ma Adams guida il nuovo allungo turco che riporta la sua squadra al +4. Si gioca a strappi e quando Diouf e Berti alzano il muro la Uyba entra in fiducia e mette la freccia (14-11). Ma la squadra turca non è disposta a cedere e recupera due volte i break bustocchi, ma sul finale Bartsch trova il blitz definitivo che la tripletta di Diouf capitalizza (25-20).

Secondo set: Le ospiti provano a riprendersi (3-6) ma le farfalle non ci stanno e tornano a contatto (6-7). Sale però in cattedra Boskovic e il punteggio si riallarga (6-10) con la squadra di Motta che sembra poter condurre in porto il set (14-20). Dopo un timido tentativo di rimonta di Diouf, la squadra del Bosforo allunga definitivamente fino al 18-25 di Kilicli. Per la Uyba i Jolly sono finiti.

Terzo set: Sulla falsariga della seconda frazione l’Eczacibasi prende subito il largo sui muri di Adams (1-5). La centrale americana fa il diavolo a quattro e il suo muro su Diouf (quarto nel set) vale il 2-11, con Mencarelli che chiama time-out. Le farfalle provano a recuperare qualche punto (6-12) ma il fenomeno Boskovic cambia i piani in corsa (7-16) e le turche non si fermano più se non con la diagonale della stessa Boskovic che chiude il conto qualificazione (18-25).

Quarto set: Mencarelli cambia tanto e inserisce nel sestetto Piani, Botezat e Wilhite, mentre Motta va ancora con le titolari. La Uyba parte bene e trova subito un break (8-5), nonostante una Boskovic in gran spolvero le farfalle provano a difendere il vantaggio (17-14) fino a quando il muro di Arici su Berti riporta le squadre in parità a quota 18. Approfittando di un paio di errori avversari, le farfalle conquistano tre set-point, ma un parziale di 0-5 mette la parola fine al match (24-26).

Tabellino

Yamamay E-Work Busto Arsizio-Eczacibasi Vitra Istanbul: 1-3

(25-20, 18-25, 18-25, 24-26)

Yamamay E-Work Busto Arsizio: Piani 3, Stufi 7, Spirito (L), Gennari 2, Dall’Igna ne, Orro, Wilhite 2, Diouf 15, Bartsch 19, Berti 9, Negretti ne, Chausheva, Botezat 2. All. Mencarelli, 2° Musso. Battute vincenti 5, errate 8. Muri 10 (Berti 5)

Eczacibasi Vitra Istanbul: Onal 4, Ismailoglu 2, Boskovic 26, Arici 4, Sebnem Akoz (L), Baladin 5, Adams 15, Kilicli 7, Larson 6, Dilik 1, Yilmaz, Bagci, Ognjenovic 3. All. Motta, 2° Celik. Battute vincenti 5, errate 12. Muri 14

Arbitri: Chantal Kaiser (FRA), Tajana Kramar Sandl (CRO)

Spettatori: 1400 (50 da Istanbul)

Durata set: 26′, 24′, 24′, 27′: tot 101′

Copyright @2018