VERNISSAGE A MILANO
Uyba pronta al via: presentazione ufficiale all’Auditorium Bosch

All'auditorium Bosch di Milano la Uyba si è presentata a media e sponsor. Pirola: "Vogliamo tornare a vincere per i nostri tifosi!"

Igor Mutinari

MILANO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Quando le lancette dell’orologio segnano 72 ore all’inizio del campionato, la Unet e-work Busto Arsizio al gran completo si è presentata a sponsor e addetti del settore (assenti i politici…) all’Auditorium Robert Bosch di Milano.

Il primo pensiero, doveroso in questa giornata di lutto per la scomparsa di Sara Anzanello, è tutto dedicato a lei dal presidente Pirola: “Le prime parole sono di condoglianze per Sara Anzanello, che è stata il capitano della nostra nazionale. Quando entrai in Uyba, Barbaro mi propose il colpaccio di mercato, e io lo avrei fatto subito, poi però lei scelse di andare in Azerbaijan. Nonostante la brutta sorpresa, lottò e fu di esempio per tante che hanno imparato da lei a non mollare mai”.

Il conduttore d’eccezione Cesare Cadeo presenta subito le giocatrici, che entrano sfilando all’americana, una per una.
“Sono orgogliosa di questo bellissimo gruppo – racconta Alessia Gennari – di cui sono felice di esser capitano, vedo grande entusiasmo e grinta. Ognuna delle mie compagne è speciale”. Alessia Orro invece parla del suo carattere sardo: “Io non mollo e ci provo sempre”. La sua vice Maria Luisa Cumino: “Uyba è una società che dà tante soddisfazioni, è un traguardo, ma è anche un punto di partenza”. Una delle star della squadra sarà l’opposto Kaja Grobelna: “Il mio primo pensiero su questa esperienza è davvero positivo, amo l’Italia, la sua cultura e la sua gente”. Il grande ritorno è quello di Giulia Leonardi: “A Busto ho passato gli anni più belli della mia carriera e della mia vita, sono contenta di essere tornata”.

Si passa poi a Britt Herbots: “Ho trovato solo cose positive a Busto, sono felice di essere qui con un gruppo favoloso e una società incredibile”. Segue a ruota mamma Flo Meijners: “Negli anni sono cambiate tante cose, ma sono molto motivata a ritornare in campo e sono felice di farlo a Busto”. Vittoria Piani, invece, vede “molta unione in squadra, siamo tutte molto cariche e speriamo di raggiungere i risultati migliori”. Tocca poi al terzetto di centrali con Beatrice Berti (“Siamo una squadra davvero molto unita e con grande entusiasmo”), Alexandra Botezat (“Stando tanto insieme abbiamo creato un grande gruppo, e questo si sente anche in campo) e Sara Bonifacio (“La multietnicità sta entrando nella cultura italiana”). Chiude poi il giro la baby Virginia Peruzzo: “Speravo che arrivasse questo momento, sono certa di aver preso il treno giusto”.

È poi la volta dello staff tecnico, guidato da Marco Mencarelli, al quarto anno a Busto. L’allenatore umbro presenta i suoi collaboratori: Marco Musso, Roberto Menegolo, Roberto Zaffaroni, Claudio Benenti, Marco Candiloro e Giulia Robecchi. “Il nostro è un gruppo stratosferico – le parole del coach – molto coeso, che condivide tutto sia in situazioni positive che negative. Qui vedo quello che avevamo pensato durante la campagna acquisti. Tecnicamente siamo più compatti e più equilibrata nei fondamentali delle passate stagioni”.

A concludere il giro è giusto che sia il presidentissimo Giuseppe Pirola: “Oggi siamo qui per il denominatore comune della pallavolo con Bosch. Quando feci il presidente del comitato organizzatore di Milano dei mondiali di pallavolo maschile, mi presentarono Roberto Zecchino, responsabile delle risorse umane di Bosch, e ho capito quanto avessimo in comune. Mi ha presentato il loro progetto ‘Allenarsi per il futuro’ dove lo sport è alla base del lavoro. Anche noi abbiamo il nostro ‘Pallavolo energia pulita’, molto simile a questo. È logico quindi che le due realtà collaborino”.
“Uyba è una grande realtà – riprende il numero biancorosso – che ha bisogno di tanti amici per andare avanti, non possiamo a fare a meno dei nostri sponsor e di ringraziarli. Grazie anche a Barbaro, senza fare il passo più lungo della gamba facciamo sempre una squadra importante, giovane e in gran parte italiana. Sono certo che questa squadra possa farci divertire. Quest’anno vogliamo tornare a vincere perché fa parte del nostro Dna, il mio impegno è di riempire la nostra bacheca”.

E ora le biancorosse inizieranno a fare sul serio: domenica 28 ottobre alle ore 17.00 dal PalaAgnelli di Bergamo prenderà il via il campionato biancorosso contro una squadra che vede l’alba della gestione Zanetti dopo anni di successi sotto l’egida Foppapedretti. Tra le orobiche spicca la presenza di Cambi dopo l’argento mondiale e della ex Mingardi. Mencarelli, in attesa del rientro a pieno regime di Meijners, dovrebbe affidarsi al sestetto tipo del precampionato con la diagonale Orro-Grobelna, Bonifacio e Berti al centro, Herbots e Gennari in banda, Leonardi libero.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA