CONEGLIANO-BUSTO 3-0 (25-20, 27-25, 25-19)
Uyba, niente da fare con la capolista: playoff con Monza

Le farfalle di Mencarelli cedono in tre set a Treviso chiudendo al quinto posto la regular season: nei quarti di finale playoff derby con Monza

Igor Mutinari

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Niente da fare per la Unet e-work Busto Arsizio, fresca vincitrice della Coppa Cev, che cede in casa dell’Imoco Conegliano per 3-0 (25-20, 27-25, 25-19). Le farfalle, soprattutto nei primi due parziali, lottano pressoché alla pari con le prime della classe che schierano le ex Lowe (in odore di ritorno in biancorosso in caso di partenza di Meijners: con lei potrebbe arrivare una tra Ogbogu o Heyrman per completare il sestetto base) e Wolosz (Samadan tra le bustocche).

Gennari e compagne chiudono così la regular season al quinto posto in classifica, ma potremmo discutere all’infinito di quella partita con Bergamo, nel giorno dell’Epifania, in cui le farfalle vennero sconfitte 3-0 dovendo giocare senza Grobelna ed Herbots, impegnate in un’inutile partita della nazionale belga (per la serie la “logica” dei calendari internazionali).

Nei quarti di finale scudetto la squadra di patron Pirola affronterà quindi Monza, come nella stagione passata: gara 1 si giocherà al PalaYamamay di Busto domenica 7 aprile alle ore 17, gara 2, e eventuale gara 3, a Monza sabato 13 e lunedì 15.

Tornando alla sfida del Palaverde, nel primo set le farfalle sprecano un vantaggio di cinque punti, mentre nel secondo cedono solo ai vantaggi. Il terzo set, dopo alcune fasi in equilibrio si rivela poi una progressione veneta.
Tra le farfalle spicca la prova di una ritrovata Grobelna che griffa 18 punti, in doppia cifra anche la connazionale Herbots (10), ma per Busto si evidenzia la mancanza a muro: solo tre punti in totale.

Dopo aver conquistato le Final Four di Coppa Italia e alzato al cielo la Coppa Cev, la Uyba deve ora alzare l’asticella e puntare il tutto per tutto sui playoff.

Le voci del post partita
Alessia Orro: “Il primo e secondo set abbiamo giocato bene, loro hanno fatto ottime cose a muro e infatti nel secondo hanno chiuso proprio con due muri. Nel terzo abbiamo lascato un po’ andare la gara, commettendo troppo errori. In generale abbiamo difeso tanto, ma potevamo fare meglio in contrattacco”.

Il film della partita
Nell’ultima uscita della stagione regolare, coach Mencarelli si affida al sestetto più rodato: Orro in diagonale con Grobelna, Samadan e Bonifacio al centro, Gennari ed Herbots in banda, Leonardi libero. Risponde Santarelli che lascia spazio a un po’ di turnover: Wolosz-Lowe, De Kruijf-Danesi, Sylla-Hill, De Gennaro.

Primo set: Due ace di Samadan portano le farfalle sullo 0-3. Le farfalle ci prendono gusto con la doppietta di Gennari (7-12) ma Conegliano non ci sta (11-12), Busto scappa ancora (11-14) ma le pantere pareggiano subito. L’ace di Danesi è il primo break per le venete (18-16) con Gennari che però ritrova il pari per un finale thrilling. Conegliano però proprio sul finale trova il guizzo con De Kruijf che vale il primo set (25-20).

Secondo set: Dopo le prime fasi equilibrate, il primo allungo è veneto (10-7) con Gennari che prova a chiudere il gap (13-12). Il punteggio resta poi in equilibrio per tutto il set tanto che le squadre vanno ai vantaggi: la Uyba ne annulla due, ma nulla può sul terzo (27-25). Conegliano avanti 2 set a 0.

Terzo set: Santarelli inserisce Fabris, Folie e Tirozzi, proprio la schiacciatrice italiana mette l’ace del 4-2. Gennari chiude il gap (6-6) e la fase centrale del parziale è vissuta sul filo dell’equilibrio spezzato poi dal 17-14 di Conegliano. Sul finale le venete allungano (22-17) e chiudono sul 25-19.

Tabellino
Imoco Volley Conegliano-Unet E-Work Busto Arsizio 3-0 (25-20, 27-25, 25-19)

Imoco Volley Conegliano: Bechis ne, De Kruijf 8, Folie 2, Fersino, Lowe 2, De Gennaro (L), Danesi 9, Fabris 7, Wolosz 2, Hill 15, Tirozzi 2, Sylla 9, Moretto ne. All. Santarelli, 2° Simone. Battute vincenti 6, errate 10. Muri: 9.
Unet E-Work Busto Arsizio: Piani ne, Peruzzo ne, Herbots 10, Grobelna 18, Gennari 9, Cumino ne, Orro 2, Leonardi (L), Bonifacio 3, Meijners ne, Berti ne, Samadan 5, Botezat. All. Mencarelli, 2° Musso. Battute vincenti 3, errate 13. Muri: 3.
Arbitri: Cerra – Frapiccini
Spettatori: 4700

Risultati
Conegliano-Uyba 3-0, Casalmaggiore-Novara 3-1, Monza-Bergamo 3-1, Scandicci-Brescia 3-0, Chieri-Filottrano 3-0, Cuneo-Club Italia 3-2. Riposa: Firenze.

Classifica
Conegliano 61; Novara 52; Scandicci 50; Monza 48; Unet E-Work Busto Arsizio 45; Casalmaggiore 43; Firenze 39; Cuneo 36; Bergamo 31; Brescia 30; Filottrano 14; Chieri 12; Club Italia 7.

Quarti di finale Play-off
Conegliano-Cuneo
Monza-Uyba
Scandicci-Casalmaggiore
Novara-Firenze

Futura: altri tre passi verso la A2
La Futura Volley Giovani Busto Arsizio, dopo la vittoria per 3-0 a Lecco nello scontro diretto, si conferma tra le mura amiche del Pala San Luigi di Sacconago e batte la compagine sarda del Palau per 3-1. Le cocche di coach Lucchini, con Rigon che torna titolare al posto di Salvi, paiono distratte nel primo set, ma poi entrano in partita e dominano la contesa grazie alle prestazioni di livello di Zingaro e Moretto.

Copyright @2019

NELLA STESSA CATEGORIA