Scandicci-busto 3-2 (24-26, 20-25, 25-13, 26-24, 15-10)
Uyba, una dolce sconfitta che vale il quarto posto

Con un egregio approccio alla partita la Unet E-Work Busto Arsizio a Scandicci si prende con merito il quarto posto in classifica

Igor Mutinari

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Missione compiuta. La partita della Unet E-Work Busto Arsizio a Scandicci dura solo due set, vincendo i quali la squadra di Mencarelli certifica il quarto posto che vale l’eventuale gara tre dei play-off al PalaYamamay nel quarto di finale con Monza. Il resto della partita, per le farfalle almeno, è solo statistica e il risultato finale dice 3-2 (24-26, 20-25, 25-13, 26-24, 15-10) che consente alla squadra di Parisi di superare Conegliano al secondo posto in classifica.

Nel primo set le farfalle sembrano dominare ma conquistano il punto solo ai vantaggi, il secondo parziale è un continuo gioco ad inseguirsi ma Busto si prende il set chiudendo a proprio favore il discorso quarto posto. Mencarelli lascia spazio a Dall’Igna, Piani, Wilhite per far rifiatare Orro, Diouf, Stufi e Bartsch ma Scandicci accorcia le distanze. Non serve a nulla un match point per le farfalle nel quarto set perché al tie break Scandicci fa sua la contesa con entrambe le squadre soddisfatte del risultato.

Bene Bartsch, top scorer biancorossa con 20 punti, seguita da Diouf che ne sigla 17.

In un turno caratterizzato da ben quattro tie break, detto di Busto, Novara si prende il primo posto con Scandicci che relega Conegliano ad un inatteso terzo posto. Si salva Bergamo e Filottrano raggiunge Legnano in A2.

Busto, quindi, affronterà Monza nei quarti di finale dei play-off scudetto. La prima partita si giocheà al PalaYamamay sabato 17 marzo alle ore 20.30, la seconda a Monza il 24 o il 25 mentre si tornerà per l’eventuale gara 3 al PalaYamamay mercoledì 28 marzo alle ore 20.30.

La partita

Per l’ultimo turno di campionato i due allenatori non riservano sorprese negli starting six. Mencarelli si affida a Orro in diagonale con Diouf, Berti e Stufi al centro, Gennari e Bartsch in banda, Spirito libero. Parisi risponde con Carlini-Haak, Adenizia-Arrighetti, De La Cruz-Bosetti, Merlo.

Primo set: Dopo un avvio equilibrato, nel segno di Haak e Gennari, è Stufi in fasta trovare un break a metà della frazione (11-13), le padrone di casa però rintuzzano la fuga. Busto però non ci sta e sotto i colpi di Berti (4 punti per lei) si prende un buon vantaggio (14-18). Sotto anche di cinque lunghezze le toscane provano a rientrare nel set grazie ai muri di Adenizia (19-21). La squadra di Parisi completa la rimonta sul 22 pari ma quando la bilancia sembra pendere verso le padrone di casa i due muri di Botezat e Orro chiudono la frazione (24-26). Bergamo nel frattempo ha vinto il primo set a Monza.

Secondo set: In avvio, l’ace di Diouf regala subito un break alle sue (2-4). Haak prova a scuotere la squadra, ma Diouf continua a spingere (7-10). Si gioca a strappi: Bosetti pareggia da sola ma la Uyba allunga ancora (11-14) e Adenizia piazza l’ace che vale il 15-15. L’allungo decisivo è dovuto agli errori di De La Cruz e Haak (17-22) che spianano la strada alle farfalle per la conquista matematica del quarto posto senza aspettare Bergamo: il punto decisivo è ancora un errore di Haak (20-25).

Terzo set: La Uyba ha fatto il suo dovere, mentre Scandicci prova rimettere insieme i cocci della partita per provare a continuare a giocarsi il primo posto. L’iniziale 5-1 è naturale conseguenza di questa situazione, il set si invola verso Scandicci (16-9 di Haak). Mencarelli concede un po’ di riposo ad alcune titolari, dando minuti in campo a Dall’Igna, Botezat, Piani e Wilhite con il set che scivola a Scandicci (25-13).

Quarto set: Mencarelli ripropone il sestetto base. Scandicci scappa subito (8-5), ma le farfalle impattano grazie all’errore di Bosetti. Busto si prende un break di vantaggio sul 14-16 con Diouf. Nel finale però esce la squadra locale che dapprima annulla un match point alle bustocche e poi prolunga la sfida al tie-break (26-24).

Tie Break: Il set decisivo parte con la fuga di Scandicci 4-1 che allunga e non si ferma più (15-10).

Tabellino

Savino del Bene Scandicci – Unet E-Work Busto Arsizio 3-2 (24-26, 20-25, 25-13, 26-24, 15-10)

Savino del Bene Scandicci: Carlini 3, Samadova ne, Bianchini, Adenizia 15, Di Iulio, Merlo (L), Papa, Mancini ne, Haak 29, Arrighetti 5, Bosetti 17, Ferrara ne, De La Cruz 19. All. Parisi, 2° Bendandi. Battute: vincenti 5, errate 11. Muri: 15.

Unet E-Work Busto Arsizio: Piani, Stufi 4, Spirito (L), Gennari 10, Dall’Igna, Orro 2, Wilhite, Diouf 17, Bartsch 20, Berti 9, Negretti, Chausheva ne, Botezat 2. All. Mencarelli, 2° Musso. Battute: vincenti 3, errate 9. Muri: 6 (Botezat 2).

Arbitri: Giardini e Sessolo

Durata set: 30′, 28′, 25′, 31′, 19′. Tot: 133′.

Spettatori: 1250

Programma

Scandicci-Unet E-Work Busto Arsizio 3-2, Pesaro-Conegliano 3-1, Monza-Bergamo 3-2, Casalmaggiore-Modena 2-3, Filottrano-Firenze 3-2, Novara-Legnano 3-0.

Classifica

Novara 51; Scandicci e Conegliano 50; Unet E-Work Busto Arsizio 39; Monza 37; Modena 33; Pesaro 32; Firenze 27; Casalmaggiore 23; Bergamo e Filottrano 19 Legnano 15.

Quarti di finale scudetto

GARA-1

Sabato 17 marzo, ore 20.30: Igor Gorgonzola Novara-Il Bisonte Firenze, Unet E-Work Busto Arsizio-Saugella Team Monza

Domenica 18 marzo, ore 17.00: Savino Del Bene Scandicci-myCicero Volley Pesaro, Imoco Volley Conegliano-Liu Jo Nordmeccanica Modena

GARA-2*
Domenica 25 marzo, ore 17.00: Il Bisonte Firenze-Igor Gorgonzola Novara, Saugella Team Monza-Unet E-Work Busto Arsizio, myCicero Volley Pesaro-Savino Del Bene Scandicci, Liu Jo Nordmeccanica Modena-Imoco Volley Conegliano (una partita sabato 24 marzo, ore 20.30)

EV. GARA-3
Mercoledì 28 marzo, ore 20.30

La Futura sa solo vincere: Varese KO

Prosegue la sua striscia di vittorie la Futura Volley Giovani Busto Arsizio che domina il derby con la Scuola del Volley Varese 3-0 (25-19, 25-11, 25-21). La squadra di coach Lucchini coglie così la diciassettesima vittoria consecutiva mentre alle sue spalle il terzetto di inseguitrici diventa un duetto in quanto Albisola (unica squadra ad aver battuto le biancorosse in campionato) cede netto con Biella. Top scorer del match la “solita” Rrena con 16 punti.

Copyright @2018

NELLA STESSA CATEGORIA