DENUNCIATI I RESPONSABILI. TOVAGLIERI: “PERSONE NON GRADITE”
Vandalismi in centro. Il sindaco: “Ora le scuse e il pagamento dei danni”

Il primo cittadino e la sua vice ringraziano le forze dell’ordine, intervenute nella notte tra venerdì e sabato

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Ancora atti di vandalismo nel cuore della città. Dopo i danni in varie vie del centro ad opera di un gruppo di vandali (definiti “stronzi” dal sindaco Emanuele Antonelli nell’ormai famoso sfogo su Facebook) e le denunce dei Carabinieri per spaccio, lo scorso fine settimana alcuni giovani hanno danneggiato fioriere e arredi e rovesciato dei cassonetti in via Milano.

Questa volta i responsabili sono stati individuati dalla volante della Polizia di Stato, che negli ultimi tempi ha intensificato i servizi di vigilanza nelle ore serali e notturne nella zona del centro.
Gli agenti, intervenuti su segnalazione di un cittadino, hanno raggiunto cinque giovani (di cui uno 15enne) in via Bramante, identificandoli. I ragazzi sono stati denunciati per danneggiamento aggravato in concorso e uno di loro, trovato in stato di ebbrezza, anche sanzionato amministrativamente per ubriachezza.

“Li abbiamo presi”, ha esultato il sindaco Antonelli, che sui social ha ringraziato le forze dell’ordine: “I nostri angeli custodi, che hanno colto in flagranza dei ‘bravi ragazzi’ che stavano, per l’ennesima volta, distruggendo gli arredi della nostra città. Non appena in possesso dei nomi, li inviterò personalmente in Comune, insieme ai loro genitori, per chiedere, a nome di tutti i cittadini di Busto Arsizio, le scuse ufficiali e ritirare l’assegno dei costi che il Comune dovrà sostenere per rimettere a nuovo gli arredi danneggiati. E non è finita qui…”.

Sull’episodio è intervenuto anche il vicesindaco Isabella Tovaglieri: “Busto Arsizio non ne può più degli incivili che si divertono a danneggiare la cosa pubblica nel centro della città e che il sindaco Antonelli aveva definito con parole estremamente efficaci e condivisibili. Sappiano costoro che nella nostra città sono persone non gradite. Questa volta per fortuna ci ha pensato il decreto sicurezza con il daspo urbano inflitto a questi soggetti, che non meritano altro che la pubblica indegnità”.

“Ringrazio le forze di polizia che hanno prontamente colto sul fatto gli autori di questo ennesimo attacco nei confronti della città e di tutti i cittadini onesti e di tutte le persone per bene che rispettano le regole e che non possono tollerare questa deriva – ha aggiunto Tovaglieri –. Sono certa che questa volta anche gli esponenti dell’opposizione, sempre così celeri e tempestivi nel criticare le prese di posizione del sindaco e dell’amministrazione comunale, esprimeranno la loro soddisfazione per questa brillante operazione contro i vandali”.

r.c.

Copyright @2019