NUOVA “AVVENTURA” NEL NOME DELLA PICCOLA
Da Varese a Busto, in cammino per Chiara

La Casa di Chiara torna in cammino. Sabato, gli amici dell’associazione percorreranno 30 chilometri, partendo dall’ospedale di Varese per poi portare un saluto alla bimba

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

La Casa di Chiara torna in cammino. Se l’emergenza Covid ha impedito di organizzare una nuova escursione in alta montagna, l’associazione ha deciso di non rinunciare all’ormai classico appuntamento dedicato alla piccola Chiara, scomparsa dopo pochi mesi di vita a causa di una malattia rara.
Sabato gli amici di questa realtà, impegnata nella raccolta di fondi per sostenere la ricerca e i reparti di pediatria degli ospedali del territorio, si avventureranno in una camminata a bassa quota e “casalinga”.

Partenza alle ore 7 dall’ospedale Del Ponte di Varese – con saluto del professore e amico dell’associazione Massimo Agosti –; arrivo a Busto Arsizio con tappa al reparto di Pediatria dove c’è la Stanza di Chiara e arrivo al cimitero dove la piccola riposa dal 21 ottobre 2016.
“Quest’anno, a causa del Covid, sarebbe stato complicato partire alla conquista di qualche vetta – spiega papà Marco Cirigliano –. Così abbiamo avuto questa bella idea. Non sarà comunque semplice, visto le temperature e soprattutto i 30 chilometri che dovremo percorrere, passando da Castiglione Olona a Olgiate Olona, presso la vecchia ferrovia della Valmorea”.

I partecipanti saranno Marco, Luca, Jo Jo, Para, Pulci, Puma, Gabrio, Vincenzo, Ale, Beppe, Leto, Demi, Baila, Ganzo, Simone e, “a distanza”, l’amico neo-Vescovo Luca. La camminata verrà documentata sui canali social de La Casa di Chiara.

“Come ogni volta – precisa Cirigliano – il pensiero andrà a chi non è più di questa terra, ma continua a riempire il vento e l’aria con la sua presenza, sempre costante, e a chi sta lottando e combattendo per farcela. Quest’anno, insieme a noi, ci sarà anche il papà di Andrea Castoldi, un bimbo che alla fine dello scorso anno è volato in cielo ma che come Chiara ha lasciato a noi tutti un grande vuoto ma anche una grande eredità”. E un messaggio: “Non mollare mai e vivere”.

Copyright @2020