MANIFESTAZIONI ESTIVE. VIA LIBERA a “Solbiate a tutta birra”
Variante Pgt, Melis risponde alle polemiche: “Una fake news. Non c’è alcuna intenzione di costruire”

“Ci priviamo di un’area pubblica dove nessuno ha mai pensato di poter realmente costruire per non penalizzare i progetti edificatori dei cittadini”, precisa Melis. Altro fronte caldo, le feste estive: “Nessun problema per chi ottempera correttamente alle procedure”

Silvia Bellezza

SOLBIATE OLONA

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

In una conferenza stampa convocata venerdì mattina, il sindaco Luigi Melis risponde alla polemica che si è innescata in paese in merito alla variante al Pgt, un procedimento che ha creato perplessità  in un gruppo di cittadini di Solbiate per  il rischio di consumo del suolo in un’area già ad alta densità abitativa. L’area verde in questione è quella compresa tra il Golf Club, il cimitero e la zona residenziale di via Novara, Padova e Vicenza. Il sindaco ha affermato: “Con questa variante al Pgt non si crea diritto edificatorio né è previsto alcun progetto nel piano triennale delle opere. La quasi totalità dei terreni è di proprietà del Comune che non ha alcuna intenzione di costruire, né di consumare il territorio. La nostra variante per diventare operante – spiega Melis – dovrà avere l’approvazione di Regione Lombardia che, come solitamente fa in questi casi per frenare il consumo del territorio (Legge Regionale 31/2014), ci chiederà una riduzione del 20 per cento delle proposte aree edificatorie: nella specifica circostanza, noi avremmo rinunciato a quel 20 per cento dell’area ATR 1-2 per non andare a recuperare tale percentuale dai progetti privati.  Ci priviamo di un’area pubblica dove nessuno ha mai pensato di poter realmente costruire per non penalizzare i progetti edificatori dei cittadini”, precisa Melis.

Ciò che invece verrà realizzato in quest’area, annuncia, è un anello stradale di collegamento tra via Padova e via Vicenza con via Patrioti “per migliorare la viabilità e mettere in sicurezza via Varese”. Dunque  il sindaco bolla come una “fake news” quanto affermato dal gruppo di cittadini contrario alla variante: “La variante del Pgt implica zero consumo del territorio. Come amministratori abbiamo utilizzato gli strumenti che abbiamo a disposizione a favore dei cittadini. Siamo disponibili per tutti coloro che vogliano ulteriori spiegazioni sull’argomento”.

FESTE ESTIVE. Altro fronte caldo riguarda il cambio dei regolamenti per ottenere il permesso delle manifestazioni estive all’area feste. L’adeguamento alle nuove normative di sicurezza vigenti ha causato problemi a molte associazioni che si sono trovate in difficoltà a presentare in tempo la documentazione necessaria. Gli Alpini si sono visti costretti ad annullare gli eventi musicali e a limitare gli accessi alla festa a 200 persone. Avis e Aido posticiperanno la tradizionale biciclettata prevista a luglio ed è saltata anche la “Solbiate Bike Night”, una pedalata notturna organizzata dal GS Solbiatese. Giovedì si è riunita la commissione tecnica all’area feste ed è stato dato invece il via libera alla festa della Pro Loco, “Solbiate a tutta birra” che si terrà nel mese di luglio. “Le feste si possono fare, ieri è cominciata la Patronale e ci sarà anche la festa della birra con possibilità di accesso superiori a 400 persone perché sono state ottemperate correttamente le procedure – commenta il sindaco – Anche il Luna Park è in regola con le pratiche; è ovvio che se invece viene impostata la documentazione per un limite massimo di 200 persone non si può fare per 400”,  afferma Melis riferendosi ai problemi che si sono verificati durante la festa degli Alpini.

Il sindaco ha inoltre annunciato che sabato convocherà tutte le associazioni per chiedere di formulare nuovi progetti ed opportunità per coinvolgere i giovani del paese. “Sono all’ultimo anno del mio mandato ma non per questo qualcuno pensi di poter fare quello che vuole – aggiunge – sarò sempre presente con i miei compiti istituzionali e non abbasserò la guardia fino all’ultimo giorno”.

Nessun commento, invece, sulla perquisizione dei carabinieri all’ufficio tecnico comunale, avvenuta nella giornata di giovedì.

Copyright @2018