La nota di Agesp
Venerdì sciopero generale, ritardi nella raccolta domiciliare dei rifiuti

Causa lo sciopero generale proclamato per venerdì 26 ottobre, potrebbero verificarsi dei disservizi per quando concerne i settori aziendali di Agesp. La società assicurerà all’utenza i servizi minimi essenziali, come previsto dalla legge

BUSTO ARSIZIO

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Causa lo sciopero generale proclamato per venerdì 26 ottobre da CUB Confederazione Unitaria di Base, S.G.B., USI-AIT e Cobas, potrebbero verificarsi dei disservizi per quando concerne i settori aziendali di Agesp.

In particolare, al fine di evitare eventuali disagi relativamente al servizio di raccolta domiciliare dei rifiuti, “si ritiene prudente – scrive la società nella nota che annuncia lo sciopero – invitare i cittadini dei Comuni presso cui Agesp svolge il servizio di Igiene Ambientale, qualora questi non venissero loro ritirati, ad esporre i sacchi/secchielli nei giorni successivi”, come indicato nel calendario pubblicato di seguito.

“Si conferma – prosegue il comunicato – che Agesp si attiverà al fine di assicurare all’utenza i servizi minimi essenziali, come previsto dalla legge 146/90”.

Per informazioni: Servizio clienti igiene ambientale Tel. 800439040 (attivo da lunedì a sabato dalle ore 7.00 alle ore 19.00).

Copyright @2018