VENERDÌ 21 APRILE ALLE 21.00
Concerto di primavera del Corpo Musicale Santa Cecilia

Appuntamento tradizionale al teatro di via Dante. La Santa Cecilia offrirà ai castellanzesi un viaggio fra letteratura e musica

Loretta Girola

Castellanza

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Con l’arrivo della bella stagione torna puntuale l’appuntamento con il tradizionale concerto di primavera del Corpo Musicale Santa Cecilia di Castellanza. Quest’anno, la banda offrirà alla cittadinanza un viaggio fra letteratura e musica. “Un viaggio metaforico in musica che diventa l’occasione per riscoprire alcuni capolavori della storia della letteratura mondiale dal 1950 ai giorni nostri – spiega il presidente Davide Tarlazzi – è questo il filo conduttore del ventunesimo Concerto di primavera, organizzato in collaborazione con la sottosezione “Giulio Moroni” dell’Avis”.

L’appuntamento è per venerdì 21 aprile alle 21.oo presso il teatro di via Dante, quando il Corpo Musicale Santa Cecilia si esibirà in una serata a ingresso libero che da sempre è uno dei momenti culturali più amati dai cittadini.

“Si tratta di un appuntamento tradizionale – prosegue Tarlazzi – ma questo concerto di primavera ha una particolarità: il programma della serata, musicale e non solo, è stato preparato dai musicanti più giovani, che hanno collaborato con il maestro Daniele Balleello e che sono da sempre una componente fondamentale della grande famiglia della Santa Cecilia. In questa occasione hanno voluto mettersi in gioco in prima persona. Da loro è nata l’idea di andare oltre il consueto repertorio di brani classici e colonne sonore per offrire al pubblico una proposta di respiro più ampio, che va ad attingere dalla letteratura contemporanea. Senza svelare troppo sullo svolgimento del concerto, si può dire che l’ideale viaggio del protagonista della serata, uno scrittore che accompagnerà gli ascoltatori lungo tutto il programma, partirà dall’Italia per concludersi negli Stati Uniti dopo una traversata oceanica ricca di incontri significativi in cui troveranno spazio il teatro-canzone e il musical, con incursioni nel mondo del fantasy”.

Copyright @2017