calcio dilettanti
Busto 81 per il primato. Riprendono Ardor e San Filippo

Il Busto 81 si gioca in casa del Verbano il primo posto in classifica. Tra le mura amiche solo il San Filippo, tutte le altre squadre cittadine giocheranno in trasferta. Fischio d’inizio domenica 26 (ore 14.30)

Foto Sofia Abenante

Simone Testa

Busto Arsizio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Terza giornata del girone di ritorno dei campionati dilettantistici per le squadre bustocche comprese fra l’Eccellenza e la Seconda Categoria; primo turno invece per la Terza Categoria. In casa solo il San Filippo, tutte le altre squadre cittadine giocheranno in trasferta. Fischio d’inizio alle 14.30 di domenica 26 su tutti i campi.

Eccellenza

(Verbano-Busto 81)

Verbano e Busto 81, rispettivamente prima e seconda della classe nel girone A del campionato di Eccellenza, si preparano a scendere in campo, l’una contro l’altra, per contendersi il primo posto della classifica. Con un solo punto che separa le due corazzate che sognano l’approdo nella massima serie dilettantistica, quello di scena sul prato del comunale di Besozzo (via De Amicis) sarà uno di quei match che, sebbene il campionato sia ancora lungo, possono decidere un’intera stagione. Nel girone di andata i Tori di mister Cucitti si imposero per 2 a 0, mettendo la firma sull’unica sconfitta accusata dal Verbano fino al k.o. di domenica scorsa in casa dell’Ardor Lazzate dell’ex biancorosso Anzano. L’assist che il “Sovrano” ha servito ai suoi vecchi compagni di squadra non è stato però sfruttato, e il Busto 81 è caduto al “Gambini” di Olgiate Olona per mano del Calvairate. L’armata di mister Crucitti spera di aver rimandato l’operazione sorpasso a questa domenica. Quella di Besozzo sarà una partita da non perdere, in tutti i sensi.

Promozione

(Vighignolo-Cas)

Dopo l’immeritato k.o. del “Don Griffanti” contro il Sedriano, il Cas di Luciano Cau torna in trasferta – suo terreno di caccia preferito con otto vittorie su nove partite – per affrontare il Vighignolo, squadra dell’omonima frazione di Settimo Milanese con 24 punti in classifica (4 in meno rispetto ai bustocchi, quarti della classe). Sul terreno di gioco del centro sportivo “La Fornace” (via Pace), si appresta ad andare in scena l’ennesimo match imprevedibile che vede opposti due team, almeno sulla carta, di pari livello.

Prima Categoria

(Bosto-Antoniana; Ispra-San Marco)

Il lungo e complicato cammino delle due bustocche di Prima Categoria verso la salvezza passerà da Varese, dove andrà in scena Bosto-Antoniana, e da Ispra, dove l’omonimo team ospiterà la San Marco. I biancoblù del duo Torretta-Efrem, reduci dal pareggio di pregio conquistato in casa della corazzata Nuove Fiamme Oro Ferno, vanno a caccia dell’ottavo risultato utile consecutivo per agganciare le dirette rivali in zona rossa e trascinarsi fuori dal discorso playout. Situazione diversa in casa Antoniana, con i giallorossi di mister Pavone ultimi della classe (4 punti, San Marco penultima a quota 14) obbligati a far punti per iniziare a risalire la china e ritornare in corsa per la salvezza.

Seconda Categoria

(Robur-Beata Giuliana; Villa Cortese-Borsanese)

Dopo aver ritrovato una vittoria che mancava ormai dal 16 ottobre scorso, il Beata Giuliana di Alberto Casola si appresta a far visita alla Robur (al “Pino Cozzi” di Legnano) con l’obiettivo di cercare continuità di risultati per riportarsi nelle zone più tranquille della classifica. Più complicata la situazione della Borsanese di Davide Tomanin – ultima della classe a pari punti (13) con il Samarate – che si prepara ad affrontare in trasferta il Villa Cortese, seconda forza del campionato (comunale di via Pacinotti).

Terza Categoria

(San Filippo-Union Oratori Castellanza; Sumirago Boys-Ardor)

Dopo la lunghissima pausa invernale, dovuta al numero ridotto di squadre (13) che compongono il girone A (delegazione di Varese) del campionato di Terza Categoria, Ardor e San Filippo si preparano a tornare in campo per la prima giornata del girone di ritorno per proseguire nel loro lungo cammino verso il sogno promozione. I biancorossi di mister De Bernardi, secondi della classe, ripartono dal terreno di gioco casalingo del “Don Cesana”, dove attendono l’Union Oratori Castellanza, formazione di metà classifica con 14 punti. È atteso in trasferta invece l’Ardor di mister Matteo Gastaldello, quarto in graduatoria con 22 lunghezze, che inizierà il suo 2020 dal campo di Sumirago (comunale di via Carducci), dove l’aspettano i Sumirago Boys, i possibili outsider nella corsa playoff con 17 punti all’attivo.

Copyright @2020

NELLA STESSA CATEGORIA