ELEZIONI EUROPEE 2019
Voto domiciliare, le info utili

Gli elettori affetti da infermità, che ne rendano impossibile l’allontanamento dall’abitazione, possono esercitare il diritto di voto presso il proprio domicilio. La documentazione e le dichirazioni dovranno essere presentate all’ufficio protocollo del Comune, nel periodo tra il 16 aprile e il 6 maggio

Pubblicato il:

Stampa questo articolo

Gli elettori affetti da infermità, che ne rendano impossibile l’allontanamento dall’abitazione, possono esercitare il diritto di voto presso il proprio domicilio. A tal fine, l’interessato dovrà presentare all’ufficio protocollo del Comune, nel periodo tra il 16 aprile e il 6 maggio 2019:

– una dichiarazione in carta libera attestante la volontà di esprimere il voto al proprio domicilio, recante l’indicazione dell’indirizzo completo e del recapito telefonico;

– copia della tessera elettorale;

– idonea certificazione sanitaria rilasciata da un funzionario medico designato dai competenti organi dell’A.S.L. in data non anteriore all’11 aprile 2019, che attesti l’esistenza delle condizioni di infermità tali per cui l’allontanamento dall’abitazione in cui dimora risulti impossibile, con prognosi di almeno sessanta giorni decorrenti dalla data di rilascio del certificato, ovvero delle condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali.

Copyright @2019