/ Busto Arsizio

Che tempo fa

Cerca nel web

Busto Arsizio | 17 dicembre 2020, 15:14

Un abbraccio che stringe tutta l’umanità. Si rinnova la tradizione della posa del Bambin Gesù nero

Un’iniziativa promossa per il decimo anno consecutivo dai giovani della sezione provinciale della Junior Chamber International. Ci sarà anche l’immagine di una mamma con la mascherina: è la giovane immigrata, salvata dal Covid all’ospedale di Monza

Un abbraccio che stringe tutta l’umanità. Si rinnova la tradizione della posa del Bambin Gesù nero

Venerdì 18 dicembre, alle ore 10.30, si rinnova la tradizione della posa del Gesù Bambino nero nel presepe del Tempio civico S. Anna.

 

Un’iniziativa promossa per il decimo anno consecutivo dai giovani della sezione provinciale di Varese della JCI (Junior Chamber International), che vedrà di nuovo nel presepe allestito dagli Amici del Tempio Civico la statua del Bambin Gesù africano voluta da Angioletto Castiglioni e “benedetta” anche da Papa Francesco.

 

Il sindaco Emanuele Antonelli parteciperà alla breve cerimonia che sarà trasmessa in diretta Facebook sulla pagina di JCI Varese.

 

Nell'occasione saranno letti anche alcuni messaggi ricevuti dall’estero dai giovani dell'associazione che da oltre un secolo sviluppa leader per un mondo in cambiamento e che nel 2010 iniziò questa tradizione assieme all'angelo custode del centro di educazione permanente alla pace, Angioletto Castiglioni.

 

Aggiunge il Comitato degli Amici del Tempio civico: “Accanto alla culla, dove sarà collocato il Bambinello Africano, c'è l'immagine di una mamma con la mascherina: è la giovane immigrata, salvata dal Covid all'ospedale di Monza. Nonostante fosse intubata, grazie ai medici e infermieri del reparto, ha partorito il suo bimbo. La forza della vita”.

 

L'immagine è quella del primo abbraccio, avvenuto pochi giorni fa: ha la mascherina e i guanti la giovane mamma, ma finalmente può stringere tra le sue braccia il suo bimbo. Gli Amici del Tempio Civico affidano a questo abbraccio il messaggio di Amore e di Fratellanza in questo Natale segnato dalla pandemia, un abbraccio che stringe tutta l'umanità, che oggi in questi tempi difficili ne ha più che mai bisogno.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore