/ Varese

Che tempo fa

Cerca nel web

Varese | 12 gennaio 2021, 12:21

Sopralluogo del Governatore Fontana alla Caserma Garibaldi: «È stato un lungo percorso. Varese avrà un luogo di pregio dedicato alla cultura e all'aggregazione»

Il presidente Fontana, il sindaco Galimberti e il rettore Tagliabue sono stati guidati questa mattina all'interno del cantiere per valutare l'avanzamento dei lavori che dureranno 22 mesi

Sopralluogo del Governatore Fontana alla Caserma Garibaldi: «È stato un lungo percorso. Varese avrà un luogo di pregio dedicato alla cultura e all'aggregazione»

I lavori per la riqualificazione della Caserma Garibaldi sono iniziati a novembre e questa mattina il presidente di Regione Lombardia, insieme al sindaco di Varese e al rettore dell'Università dell'Insubria hanno fatto un sopralluogo per verificarne lo stato di avanzamento. Regione con il Comune e l'Ateneo sono i tre enti tra cui è stato sottoscritto l'accordo di programma che ha reso possibile l'intervento, avviato quando Attilio Fontana era sindaco di Varese e Roberto Maroni il governatore dea Lombardia. 

Un progetto da venti milioni di euro per realizzare uno spazio culturale polifunzionale in cui troveranno spazio la biblioteca civica di Varese di via Sacco e quella dei ragazzi di via Cairoli, l’archivio del Moderno dall’accademia di architettura di Mendrisio, aule studio e spazi espositivi

«Oggi lo vedete così, ma dovete immaginarlo come un grande spazio pubblico vissuto dalla cittadinanza e dagli studenti», ha detto il sindaco Davide Galimberti. «Uno spazio di pregio da usare in condivisione», ha sottolineato il rettore Angelo Tagliabue. 

Il primo edificio realizzato dopo l'unità d'Italia «Scacciati gli invasori questo è il primo edificio che i varesini costruirono in simbolo dell'unità ritrovata - ha detto la direttrice dei lavori, l'architetto Paola Bassani - Siamo in una fase di liberazione e pulitura dell'edificio, puliremo gli intonaci e speriamo di trovare delle scritte che attestino la vita della Caserma e che cercheremo di conservare». 

Presto per poter parlare quindi di vero avanzamento dei lavori. Ci sono davanti altri 22 mesi di cantieri azione prima di poter immaginare il nuovo spazio funzionale. «Essere arrivati fino qui è già un traguardo - ha sottolineato Fontana - È un progetto di lunga data, che ha avuto diverse fasi di avanzamento e di stallo nel corso degli anni, ma che è stato possibile solo grazie all'accordo di programma sottoscritto con l'allora Governatore Maroni e portato avanti con tenacia». 

Valentina Fumagalli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore