/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 06 febbraio 2021, 08:56

Quattrocento grammi di hashish nascosti nell'armadio, spacciatore in manette

L'uomo, italiano pluripregiudicato di 56 anni, è stato arrestato dagli agenti della Squadra Mobile di Varese Sezione Antidroga grazie ad una costante e persistente presenza sul territorio

Quattrocento grammi di hashish nascosti nell'armadio, spacciatore in manette

Nel tardo pomeriggio di martedì la Squadra Mobile di Varese Sezione Antidroga, ha tratto in arresto un cittadino italiano di 56 anni trovato in possesso di circa 400 grammi di hashish, destinati allo spaccio locale.

L’attività d’iniziativa nasce dal controllo sul territorio da parte di una pattuglia della Sezione Narcotici che, riconosciuto un pluripregiudicato locale a bordo di un'auto non intestata a lui, ha deciso di fermarlo. Nonostante l’intervento nell’immediato non abbia fatto emergere alcunché di illegale, gli agenti si sono insospettiti dal fatto che l’uomo fosse in possesso di due mazzi di chiavi da appartamento dei quali non voleva fornire chiarimenti. Sfruttando gli esigui elementi in possesso, ovvero il primo punto in Varese ove era stato “agganciato” l’uomo, il personale ritornava in quel luogo e, con un vero e proprio accertamento “porta a porta”, riusciva alla fine ad individuare un’abitazione in un complesso residenziale, dove in seguito è risultato risiedere un parente del pregiudicato.

L'uomo a questo punto si è arreso all’evidenza dei fatti e ha condotto gli agenti fino all’armadio della camera da letto da dove ha prelevato un sacchetto in cellophane risultato contenere diverse panette di hashish per un peso complessivo di grammi 400 circa.

L’uomo è stato quindi tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio e, su disposizione del pm di turno della Procura di Varese, associato presso la locale Casa Circondariale. Anche quest’ultimo risultato investigativo è frutto della costante e persistente presenza sul territorio di personale della Squadra Mobile che, nell’ambito delle attività di contrasto al crimine diffuso, “batte” quotidianamente questa Provincia, ottenendo spesso esiti positivi anche e soprattutto grazie alla discreta ma preziosa collaborazione di numerosi cittadini.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore