/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 09 febbraio 2021, 13:29

Busto, il Carnevale è una cosa seria e ci fa tifare il tessile più forte che mai

Il vicesindaco Manuela Maffioli si sofferma sull'importanza delle maschere cittadine e sulla tradizione che si sta conservando nonostante la pandemia: guarda il video

Il vicesindaco Manuela Maffioli con le maschere cittadine e i fiori di cotone

Il vicesindaco Manuela Maffioli con le maschere cittadine e i fiori di cotone

«Il Carnevale va celebrato e lo faremo alla bustocca». Il vicesindaco, nonché assessore alla Cultura e alle Identità, Manuela Maffioli spiega l'importanza di organizzare comunque questa festa così amata dai bambini e non solo. Ma anche quella delle sue maschere, Tarlisu e Bumbasina.

Il Comune con le associazioni ha previsto una serie di iniziative, tra cui i concorsi di disegno e foto. (LEGGI QUI)

Preziosa è la tradizione perché ricorda anche la ragione per cui sono nate queste maschere, dal cuore produttivo, quello tessile in particolare di Busto. Lo dice, Maffioli, indicando un'altra presenza nell'ufficio accanto alle maschere: i fiori di cotone. GUARDA IL VIDEO

Sia i fiori sia le maschere «richiamano alla memoria collettiva le nostre tradizioni che affondano le radici nella nostra economica». 

Con un auspicio per il tessile, già capace di superare tante crisi: che sappia battere anche quella, durissima, della pandemia. E il valore del lavoro, quello anche delle associazioni e del tavolo Identità prezioso per la tradizione.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore