/ Cronaca

Che tempo fa

Cerca nel web

Cronaca | 13 febbraio 2021, 13:32

Aveva trasformato il cortile in una piccola piazza per lo spaccio, 31enne arrestato dai carabinieri

I cani antidroga e per la ricerca di armi hanno rinvenuto nell’abitazione di un uomo di Maccagno con Pino e Veddasca droga nascosta, oltre a euro e franchi svizzeri in banconote di diverso taglio

Aveva trasformato il cortile in una piccola piazza per lo spaccio, 31enne arrestato dai carabinieri

Sono intervenuti anche i carabinieri del Nucleo Cinofili di Casatenovo, in provincia di Lecco, all’alba, in un’abitazione di Maccagno con Pino e Veddasca, comune del Luinese, dove i militari del locale Comando Stazione, da qualche tempo, stavano osservando un 31enne sospettato di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Da quanto emerso dalle indagini, coordinate dalla procura della Repubblica di Varese, l’uomo aveva recentemente trasferito il proprio domicilio in quel comune, in un’abitazione in locazione situata al piano terra e dotata di un cortile, che aveva trasformato in una piccola piazza per lo spaccio in quanto facilmente raggiungibile dagli acquirenti, direttamente a bordo della propria auto.

Nonostante la scelta logistica potesse sembrare perfetta per quel tipo di condotte illecite, i militari hanno notato per giorni un insolito via-vai e si sono presentati a casa sua nelle prime ore della mattina con “Ocsi”, pastore tedesco del Nucleo Cinofili che, grazie al suo impeccabile fiuto, ha scovato – opportunamente occultate sia all’interno che all’esterno dell’abitazione, numerose confezioni di diverso tipo, nelle quali erano custoditi: circa 3 grammi di cocaina suddivisi in tre dosi; circa 800 grammi di marijuana e circa 9 grammi di hashish, oltre a materiale per il confezionamento, un bilancino di precisione e banconote di diverso taglio, per una somma complessiva di circa 8mila euro e 500 franchi svizzeri.

L’uomo è stato quindi arrestato per detenzione illecita di sostanze stupefacenti e condotto presso il carcere di Varese, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria per la successiva convalida.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore