/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 17 febbraio 2021, 09:46

Accam, «da Legnano un passo avanti per un futuro sostenibile»

L'atto di indirizzo su Accam è stato approvato in consiglio comunale a Legnano con l'astensione del centrodestra. Ora si attende l'assemblea dei soci, in programma venerdì 19. La soddisfazione del Pd nella nota: «Basi per un ampio progetto sull’economia circolare»

Accam, «da Legnano un passo avanti per un futuro sostenibile»

Dopo il passaggio in Commissione, l'Atto di Indirizzo su Accam è stato portato e approvato in consiglio comunale a Legnano (LEGGI QUI). Ora si attende l'assemblea dei soci di Accam, in programma venerdì 19 febbraio. Un passaggio fondamentale per delineare il futuro della società e del sito di Borsano. Il tempo stringe, anzi è proprio agli sgoccioli, come ha ricordato e sottolineato il sindaco Lorenzo Radice.

Da Legnano un passo avanti per un futuro sostenibile

Riceviamo e pubblichiamo la nota del Partito Democratico di Legnano che «accoglie con soddisfazione l’approvazione durante l’ultimo Consiglio Comunale della mozione di indirizzo sul percorso da intraprendere per uscire dalla crisi in cui versa la partecipata Accam e porre le basi per un ampio progetto basato sull’economia circolare.

Un percorso che fa tesoro di esperienze già avviate in altri territori e che introduce concetti come l’economia circolare dei rifiuti, in un ambito di area ben più vasta di quella attuale ricoperta da Accam, ricercando una partnership intersettoriale capace di affrontare la sfida con competenze a 360° e infine conservando la governance a forte prevalenza pubblica.

L’impianto di Borsano potrà giocare ancora un ruolo importante nella filiera del ciclo dei rifiuti, solo se saprà trasformarsi in un termovalorizzatore ad alta tecnologia e a ridottissimo impatto ambientale. Sulla società Accam invece è necessario prendere atto, qualora si confermasse lo stato di crisi, che siamo ormai a fine corsa, auspicando un percorso coerente ai dettami di legge e con il minor danno possibile per i comuni soci e per i lavoratori».

L'atto di indirizzo è passato in consiglio comunale con la sola astensione del centrodestra.

«Da parte nostra – prosegue la nota del Pd - c’è apprezzamento per la collaborazione fattiva, oltre che per la condivisione e il sostegno alla mozione d’indirizzo da parte dei consiglieri di minoranza Brumana (Movimento dei cittadini) e Colombo (Franco Colombo Sindaco).

Difficile comprendere le motivazioni addotte dal centrodestra a supporto del suo voto di astensione, che non sono mai entrate nel vero merito del problema, sottovalutando la gravità e l’urgenza del momento e approfittando ancora una volta per portare avanti polemiche sterili ed ideologiche, nei confronti del sindaco e della giunta.

Il Partito Democratico è consapevole che questo è solo un primo passo su una strada lunga, stretta e complicata che comunque deve essere percorsa. Ne va del nostro futuro ambientale e del destino delle future generazioni».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore