/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 18 febbraio 2021, 08:35

Antonelli: «Preoccupatissimo per le varianti del virus. I cittadini siano prudenti»

Il sindaco di Busto – in qualità di presidente della Provincia – è stato subito avvertito della zona rossa a Viggiù: «Decisione inevitabile, la variante scozzese preoccupa». In vista di un fine settimana che si preannuncia primaverile, chiede «prudenza ai cittadini. E vorrei che questo appello non rimanesse inascoltato»

Antonelli: «Preoccupatissimo per le varianti del virus. I cittadini siano prudenti»

«Preoccupato? No, preoccupatissimo». Così il sindaco Emanuele Antonelli sull’evoluzione della pandemia nel nostro territorio. Dalle 18 di ieri, Viggiù è entrata in zona rossa a causa della presenza di una variante della variante inglese, definita scozzese (leggi qui).

In qualità di presidente della Provincia di Varese, Antonelli l’altra sera è stato tempestivamente avvertito dal prefetto Dario Caputo. «La notizia non può lasciarmi tranquillo – dice –. Sono doppiamente preoccupato, innanzitutto per la salute dei cittadini, ma anche perché la possibilità di ulteriori chiusure sarebbe una mazzata».

L’istituzione della zona rosa per Viggiù (e per gli altri comuni lombardi di Mede, Castrezzato e Bollate)? «Inevitabile – afferma Antonelli –. Se hanno deciso così è perché questo provvedimento era assolutamente necessario. Purtroppo serve la zona rossa. A quanto pare la variante scozzese “attacca” più delle altre».

L’attenzione, quindi, deve essere massima e gli interventi tempestivi. «I vaccini sembrano essere efficaci. Lo spero davvero, perché non possiamo permetterci di tornare ad avere gli ospedali pieni come è già accaduto», aggiunge.

Meno di una settimana fa, alla vigilia del week end il sindaco di Busto Arsizio aveva chiesto «testa e coscienza» ai cittadini subito dopo la conferma della zona gialla per la Lombardia (leggi qui).

Gli assembramenti in centro, in particolare da parte di gruppi di ragazzi poco rispettosi delle regole e degli altri, allarmano. Per questo giovedì prossimo si terrà un confronto - online e non in presenza come inizialmente previsto - con prefetto e rappresentanti delle forze dell'ordine (anticipato martedì durante la presentazione del report della Polizia locale: leggi qui).

Pensando al prossimo fine settimana, con le previsioni che parlano di “aria di primavera” (leggi qui), con punte di 15 gradi che potrebbero indurre le persone a uscire di casa “in massa”, l’appello al buonsenso non può che essere rinnovato con ancora maggior forza. «Le belle giornate sono una preoccupazione in più – ammette Antonelli –. Ancora una volta chiedo prudenza ai cittadini. E vorrei che questo appello non rimanesse inascoltato».

Riccardo Canetta

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore