/ Busto Arsizio

Che tempo fa

Cerca nel web

Busto Arsizio | 21 febbraio 2021, 10:00

Una drogheria e un mondo: «I negozi storici forza di Busto»

La vicesindaco Manuela Maffioli in visita in via Milazzo continua il confronto con gli esercizi commerciali: a Sant'Edoardo un'attività presente dal 1936. «I clienti diventano un po' amici, si porta avanti la spesa solidale, sono i punti di riferimento»

Il vicesindaco Manuela Maffioli nella drogheria di via Milazzo con Claudia De Bernardi e - sotto - Giovanni

Il vicesindaco Manuela Maffioli nella drogheria di via Milazzo con Claudia De Bernardi e - sotto - Giovanni

I negozi storici, un riferimento per Busto e non solo nel fornire i prodotti: lo hanno dimostrato anche durante la pandemia. Lo sottolinea la vicesindaco Manuela Maffioli che sta visitando gli esercizi commerciali cittadini. Le drogherie sembrano  sparite, ma non è così. Nel quartiere di Sant'Edoardo ce n'è una dal 1936: ha attraversato il tempo e anche l'ultimo anno, il più drammatico.

La vicesindaco Maffioli, proseguendo il suo viaggio nei negozi della città per ascoltare ed esprimere la vicinanza, è entrata anche qui, da "Eredi di De Bernardi Gino".

In via Milazzo, tutto partì proprio da lui, Gino, con il suo grembiule scuro e la sua arte. Oggi c'è sua figlia Claudia, accanto al marito Giovanni. Durante l'emergenza sanitaria, è stato uno dei negozi che hanno potuto garantire sempre il servizio ai clienti. Clienti che sono anche amici in fondo, a maggior ragione dopo questo duro anno. La drogheria ha aderito con altre realtà del quartiere alla Spesa solidale della parrocchia. I clienti stanno dando una risposta veramente importante su questo fronte, spiega Claudia.

«I negozi così - commenta Maffioli - sono proprio i punti di forza del nostro tessuto commerciale. Da un lato perché confermano la vocazione commerciale della città, anche in un periodo così difficile. E poi perché per il radicamento nel tempo che hanno certi negozi nei quartieri, il loro ruolo va molto oltre quello di fornitore di prodotti, è anche un po' quello di amico di famiglia, punti di riferimento e collettore di tanta solidarietà nei confronti di chi ha più bisogno».

 

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore