/ Volley

Che tempo fa

Cerca nel web

Volley | 21 febbraio 2021, 19:59

Le farfalle fanno 13 e continuano la loro marcia

Quella della Uyba contro Cuneo è la tredicesima vittoria su quattordici gare. Nel primo set si è subìta la forza delle avversarie, poi la musica è cambiata

Farfalle irresistibili: battono Cuneo e continuano la marcia (foto Loris Marini)

Farfalle irresistibili: battono Cuneo e continuano la marcia (foto Loris Marini)

Le farfalle fanno tredici.

Sì, è la tredicesima vittoria (su quattordici gare) nel 2021 per le farfalle che continuano spedite la propria marcia verso un finale di stagione effervescente per i tifosi biancorossi. Oggi la Uyba ha sconfitto la Bosca San Bernardo Cuneo,  per 3-1 tra le mura amiche della e-work arena in 1 ora e 42 minuti di gioco.

L'inizio è stato sottovoce. Con Gennari a riposo precauzionale (al suo posto Escamilla), la squadra di Marco Musso ha subìto nel primo set l'aggressività delle avversarie, pungenti dai 9 metri e potenti in fase offensiva con Ungureanu su tutte (14 punti alla fine per lei). Dal secondo set la musica è cambiata, con la Unet e-work molto più convinta, sorretta da una splendida Leonardi in difesa (MVP), animata da una brillante Poulter in regia, molto bene anche con le centrali (Olivotto, 11 e Stevanovic 9). Contributo offensivo al top per Gray (24 punti, 54%).

Poi i motori si sono scaldati. La Uyba è diventata col passare dei minuti sempre più padrona del campo e il risultato non è mai stato in bilico. Nel quarto parziale spazio anche per Herrera Blanco, Bulovic e Bonelli.Ora testa alla Champions: giovedì arriva l'Eczacibasi per l'andata dei 4i di Champions.

Sala stampa

Gray: «Cuneo è una buona squadra in difesa e in attacco, nel primo set non siamo entrate in campo nel giusto modo, ma credo che nei tre set successivi ci siamo guadagnati la vittoria. Sono molto contenta del lavoro che stiamo facendo come squadra in allenamento: i risultati credo proprio che si vedano in partita».

Stevanovic: «Era una partita molto importante, non posso negare che il nostro pensiero sia già all'Eczacibasi. Nel primo set abbiamo giocato così così, ma abbiamo avuto la forza mentale di riuscire a non mollare e a ribaltare il risultato. Poulter è una palleggiatrice molto giovane ma di assoluto talento: da centrale giocare insieme a lei è molto stimolante».

Musso: «Se vogliamo presentarci pronti agli appuntamenti che contano non possiamo entrare in campo come fatto oggi nel primo set: di là può esserci chiunque, ma se noi non giochiamo al livello a cui dobbiamo giocare, l'avversario fa di tutto per metterci sotto e ce la fa, come ha dimostrato Cuneo oggi. Credo che la Bosca San Bernardo abbia giocato una gara intensa in difesa, toccato tanti palloni a muro, battuto in maniera efficace per diversi tratti di partita; nei set successivi comunque la nostra mentalità è venuta fuori e credo che ci siamo meritati la vittoria. Nel quarto set ho avuto l'opportunità di fare alcuni cambi e ho potuto apprezzare dei buonissimi ingressi, a testimonianza di un gruppo completo e sempre pronto».

Il tabellino

Unet e-work Busto Arsizio - Bosca San Bernardo Cuneo 3-1 (17-25, 25-18, 25-19, 25-15)

Unet e-work Busto Arsizio: Poulter 5, Olivotto 11, Gennari ne, Bonelli 2, Gray 24, Leonardi (L), Mingardi 9, Escamilla 7, Bulovic 1, Herrera Blanco 2, Piccinini, Stevanovic 9, Cucco ne. All. Musso, 2° Gaviraghi. Battute errate: 8, vincenti 4, muri: 12 (Stevanovic 4).

Bosca San Bernardo Cuneo: Bici 17, Battistino ne, Turco ne, Giovannini 12, Candi 6, Fava 1,  Signorile 1, Stijepic, Zannoni (L), Zakchaiou 7, Ungureanu 14, Gay. All. Pistola, 2° Petruzzelli. Battute errate: 8, vincenti 4, muri: 3.

Arbitri: Cappello - Tanasi

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore