/ Politica

Che tempo fa

Cerca nel web

Politica | 23 febbraio 2021, 15:33

Il «disappunto» di Per Marnate. Pozzoli: «Nei consigli comunali non si perde mai tempo»

Il capogruppo della lista di opposizione replica alla nota della maggioranza. «I consigli comunali sono tempo dedicato alla comunità»

Il capogruppo Roberto Pozzoli

Il capogruppo Roberto Pozzoli

Il gruppo consiliare “Per Marnate” esprime disappunto per «i continui attacchi portati avanti» dalla maggioranza «in merito alle proposte presentate dalla minoranza in consiglio comunale».

«Si ribadisce - prosegue la nota - che la richiesta di convocazione del consiglio fatta dai consiglieri di minoranza è tutelata dalla legge e la riunione viene definita straordinaria per distinguerla da quella ordinaria ove viene discusso il bilancio. Se vi fossero argomenti urgenti il consiglio verrebbe riunito in seduta urgente ma non è questo il caso. I consiglieri comunali di minoranza hanno richiesto la convocazione del consiglio per discutere diverse proposte in quanto nella prossima riunione (da svolgersi entro il 31 marzo) si parlerà di bilancio e, per regolamento, non è possibile discutere di altro. Il successivo consiglio si svolgerà a giugno-luglio e quindi tra quattro mesi».

Poi, il capogruppo Roberto Pozzoli che firma la nota sottolinea come «discutere di tali argomenti non sia una perdita di tempo ma tempo dedicato alla comunità» e si riferisce alle soluzioni per lo spreco alimentare, ai contributi per le società sportive, alla realizzazione di una struttura di fitness per i giovani, oltre che aiutare chi soffre di ludopatia e dare informazioni in merito alla situazione del centro diurno per anziani (leggi QUI la nota della maggioranza di “Qui per Esserci”).

«In merito alla situazione del centro diurno per anziani a Nizzolina, la minoranza chiedeva quali fossero le soluzioni per poter riattivare il servizio così importante per la comunità. Per ben tre bandi nessuna cooperativa si è dimostrata interessata a gestire il centro San Sebastiano e quella precedente ha consegnato le chiavi. Ad oggi, se i centri diurni per anziani chiusi per Covid dovessero ripartire, a Marnate il servizio non sarebbe garantito perché non c’è nessun gestore che si è reso disponibile».

Pozzoli fa riferimento anche alle spese di manutenzione straordinaria dell'immobile che, dalle carte in suo possesso, non risulterebbero garantite dal Comune e cita il passaggio. «Nel bando viene indicato che “l’esecuzione della manutenzione straordinaria potrà essere valutata dal Comune che ha facoltà di intervento, senza obbligo alcuno, ovviamente sussistendone idonea copertura finanziaria”. In questa incertezza, come dimostrato dai bandi andati deserti, nessuna cooperativa vuole gestire il centro diurno».

Infine, Pozzoli e “Per Marnate” rimarcano l'eccezione al regolamento comunale, approvata in consiglio, che ha di fatto accorciato la seduta, senza sei punti all'ordine del giorno.

«Forse alla maggioranza non piace il confronto. Se non si discute in consiglio comunale, dove lo si fa? Riteniamo che il confronto tra idee diverse non sia mai una perdita di tempo ma il rafforzamento delle istituzioni democratiche».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore