/ Sport

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport | 25 febbraio 2021, 19:53

Uyba-Eczacibasi 3-1. Le farfalle si regalano un'altra impresa nella serata di Champions

Altro partitone della Unet e-work Busto, l'ennesimo di questo 2021, nel quarto di finale di andata di Champions League. La corazzata della serba Boskovic è battuta, tra sette giorni in Turchia si può sognare la semifinale europea

L'urlo di Mingardi consacra la nuova impresa della Uyba in Champions League

L'urlo di Mingardi consacra la nuova impresa della Uyba in Champions League

Le farfalle si regalano una nuova impresa, l'ennesima di questo 2021, nel quarto di finale di andata di Champions League.

La Uyba batte l'Eczacibasi della fuoriclasse Boskovic (3-1, con parziali 25-19, 15-25, 25-17, 28-26) e si mette in posizione di vantaggio in vista della gara di ritorno tra sette giorni in Turchia (basterà, si fa per dire, conquistare due set per raggiungere la semifinale). Una partita complessa, contro una grande squadra (nonostante le assenze per Covid e infortuni di tre giocatrici), che Busto ha gestito anche nei momenti di difficoltà con sapienza e lucidità, regalando sprazzi di gioco altamente spettacolari. A turno sono salite in cattedra tutte le farfalle, da Mingardi a Gennari (che ha gestito i palloni più caldi del match), da Olivotto a Stevanovic al centro, fino alla regia a tutta velocità di Poulter.

Il film della partita

Primo set condotto dall'inizio alla fine dalle farfalle. Inizialmente sono Gray e Stevanovic a scavare il gap, poi è il turno al servizio di Camilla Mingardi (sei battute consecutive e un ace) a riportare a distanza di sicurezza le turche, Boskovic dipendenti in attacco. Chiude il game un errore al servizio dell'Eczacibasi (25-19). Poulter comanda le operazioni e “spinge” ogni palla alla velocità della luce, favorendo il gioco delle sue attaccanti, tutte ugualmente coinvolte.

Al rientro in campo, la Uyba inizia a pasticciare un po' troppo. Inoltre, gli aggiustamenti di coach Motta su Gray inceppano l'attaccante canadese. Le turche volano a +6 (2-8, con 3 punti della “macchina” Boskovic). L'occasione del -3 sfugge alle farfalle, che iniziano un blackout prolungato (a metà secondo set sono già dieci gli errori punto delle biancorosse). Le turche scappano (6-15) e non si prendono più (15-25), controllando i moti d'orgoglio della Uyba.

Ricomincia in salita anche il terzo set, poi è il muro di Rossella Olivotto su Boskovic a ridare carica ed energia alle farfalle (4-4). È ancora Mingardi a segnare un ace e a piazzare il primo break. La Uyba mantiene il comando delle operazioni, con Gray che si risveglia dal torpore e ritrova fiducia in attacco (14-10). Due muri consecutivi, ancora di Olivotto, lanciano definitivamente le farfalle (17-11). Dentro anche miss Champions League, Francesca Piccinini, per il giro in seconda linea. Busto ritrova il suo ritmo e fila via che è un piacere (19-12). Chiude Mingardi con una bordata sulle mani di Boskovic, che il “video check” conferma (25-17).

All'inizio del quarto game si ripete il copione. L'Eczacibasi scappa, la Uyba rientra piano piano, come una formichina, ritrovando il suo ritmo (9-9, muro Gennari e 10-9, block Stevanovic). Le farfalle giocano bene, impongono il ritmo della partita alle avversarie, dando una sensazione incredibile di forza, consapevolezza e solidità.

Busto infila dieci punti consecutivi sul turno al servizio di Mingardi. Sembra fatta, ma le turche non si arrendono e tornano in carreggiata (18-18). La fuoriclasse serba Boskovic prende per mano le compagne, la Uyba tiene e si va al finale punto a punto (24-24). Chiude Gray ai vantaggi (28-26), che regala una nuova impresa, l'ennesima di questo 2021, alle farfalle. Sognare la semifinale di Champions si può: è tutto vero!

Sala stampa

Gennari: «3 punti che valgono tantissimo. Abbiamo imposto il nostro gioco nel primo e terzo set, facendole sbagliare tanto. Dobbiamo tenere sempre alto il nostro livello. Oggi c'era un po' di tensione, qualcuna di noi non aveva ancora giocato partite così importanti. Credo che al ritorno l'Eczacibasi potrà recuperare qualche giocatrice che oggi era out e quindi il livello di oggi non sarà sufficiente».

Boskovic: «Busto è una squadra forte e ha giocato una buona partita. Non sono contenta del risultato ma in campo ho sentito una buona energia e sono fiduciosa per il match di ritorno. Sarà una battaglia come stasera».

Il tabellino
Unet e-work Busto Arsizio-Eczacibasi Istanbul 3-1 (25-19, 15-25, 25-17, 28-26)

Unet e-work Busto Arsizio: Poulter 3, Olivotto 7, Gennari 11, Bonelli ne, Gray 14, Leonardi (L), Mingardi 19, Escamilla ne, Bulovic ne, Herrera Blanco ne, Piccinini, Stevanovic 12, Cucco ne. All.: Musso, 2°: Gaviraghi. Battute errate: 8, vincenti 4, muri: 12 (Stevanovic 4).

Eczacibasi VitrA Istanbul: Memis (L), Sebnem Akoz, Boskovic 30, Arici 4, Atlier ne, Sahin 7, Guveli 8, Ogbogu ne, Buzlutepe ne, Mirkovic 2, Durul ne, Tasdemir ne, Rigdon 5, Yildirim 2. All.: Marco Aurelio Motta. Battute errate: 11, vincenti 2, muri: 7.

Arbitri: Wokciech Moroszek (POL) - Igor Porvaznik (SVK).

Alessio Murace

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore