/ Legnano

Che tempo fa

Cerca nel web

Legnano | 01 marzo 2021, 17:08

Controlli in centro a Legnano: una denuncia e 25 giovani identificati nel fine settimana

Massiccio intervento di Vigili e forze dell’ordine nell’ultimo weekend in zona gialla. Due le sanzioni per mancato uso delle mascherine. È in corso un’indagine nei confronti di un pubblico esercizio per vendita di alcolici a minori. Due giovani sono finiti al pronto soccorso: uno per un pugno, l’altro per un malore dovuto all’alcol

Controlli in centro a Legnano: una denuncia e 25 giovani identificati nel fine settimana

L’ultimo fine settimana di febbraio – che è coinciso con l’ultimo weekend in zona gialla per la Lombardia – è stato caratterizzato da un massiccio dispiegamento di forze dell’ordine che, insieme alla Polizia locale, hanno controllato il centro di Legnano.

Il centro cittadino è risultato molto frequentato, nonostante un importante rialzo dei contagi da coronavirus.
Il venerdì pomeriggio il servizio è stato prestato da una decina di agenti della Polizia locale, il sabato da diciassette (servizio congiunto con la Polizia di Stato) e domenica da una decina, sempre nelle zone dove ultimamente erano state segnalate più criticità relativamente ad assembramenti e abuso di alcolici, ossia via Palestro, Area Cantoni e portici di via De Gasperi.

Le maggiori criticità sono state riscontrate nel pomeriggio di sabato, anche per via di un afflusso di persone di gran lunga superiore.

Una persona è stata denunciata per resistenza e minacce a pubblico ufficiale; due le sanzioni per mancato uso delle mascherine (la sanzione si eleva una volta che la persona che non la porta o non la porta correttamente si rifiuta di indossarla).

È in corso un’indagine nei confronti di un pubblico esercizio per vendita di alcool a minori, mentre vigili e Polizia di Stato hanno identificato venticinque giovani che stazionavano in gruppi: seguiranno accertamenti.

Inoltre, due ragazzi sono stati condotti in ambulanza al pronto soccorso, uno per un pugno subito, l’altro per un malore dovuto all’assunzione di alcolici.

Sabato il sindaco Lorenzo Radice e l’assessore alla Quotidianità Monica Berna Nasca hanno trascorso buona parte del pomeriggio in centro per monitorare la situazione, parlare con i ragazzi e incontrare gli operatori dell’Unità mobile giovani attivi nel progetto di educativa “Jump around”. In tutto sono stati una cinquantina i giovani contattati dagli operatori.

Per quanto riguarda l’attività del Centro operativo comunale (Coc), la media giornaliera nel periodo si attesta sui 4 interventi, equamente divisi fra richieste di farmaci e di generi alimentari. Da settembre, nella fase due dell’emergenza sanitaria, sono state 291 le richieste ricevute dal Coc, tutte evase. Al servizio collaborano Polizia Locale, Comune (Urp e Servizi Sociali), Croce Rossa, Protezione Civile e Auser.

La scorsa settimana, infine, si è registrato un deciso aumento dei nuovi contagi, oltre il doppio rispetto alla settimana precedente (126 contro 55).

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore