/ Salute

Che tempo fa

Cerca nel web

Salute | 05 marzo 2021, 11:34

Attenzione alle mascherine: le Ffp2 con marchio CE non a norma sono in vendita anche a Varese

I dispositivi su cui indaga l'ufficio antifrode europeo hanno marchio CE 2163 e sono certificati dalla società turca Universalcert, così come quelli Made in Italy in vendita in alcune farmacie della città

Attenzione alle mascherine: le Ffp2 con marchio CE non a norma sono in vendita anche a Varese

Mascherine Ffp2 con marchio CE che alla prova del nove si dimostrano poco filtranti (leggi QUI): il caso è scoppiato e ora l'Ufficio Antifrode dell’Unione Europea (Olaf) sta indagando sulla società turca Universalcert che rilascia i certificati di conformità con il numero CE 2163, lo stesso impresso sulle mascherine Made in Italy che sono in vendita anche in diverse farmacie di Varese.

Gli investigatori di Bruxelles, fatte ormai salve le ridotte capacità filtranti delle mascherine, vogliono capire se la responsabilità sia della Universalcert o dei produttori che mettono sul mercato merce diversa da quella certificata. Quelle in commercio a Varese, nello specifico, sono prodotte da un'azienda romana e riportano lo stesso codice di certificazione dei modelli di Ffp2 testati da una società altoatesina e che non risultano conformi.

Hanno cioè capacità filtranti molto ridotte rispetto a quelle necessarie per ottenere il certificato CE. La maggior parte dei dispositivi di protezione non ha superato il test del cloruro di sodio e della paraffina (per verificare il filtraggio) e, in alcuni casi, nemmeno quello del contenimento del respiro. Acquistate come Ffp2 da chi è convinto di avere garanzie di protezione massima contro il Covid in ambienti chiusi, le mascherine sarebbero in realtà equivalenti ad un normalissimo modello chirurgico e, in alcuni casi, nemmeno a quello. 

Valentina Fumagalli

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore