/ Valle Olona

Che tempo fa

Cerca nel web

Valle Olona | 27 marzo 2021, 09:16

«Cani sempre al guinzaglio nelle aree pubbliche». Olgiate lo ricorda con dei cartelli

Il sindaco Giovanni Montano chiede ai propri concittadini di mettere un freno all’abitudine, sempre più diffusa, di lasciare girare liberi gli animali lungo le vie del paese e nelle aree verdi. Previste sanzioni per chi non rispetta questa regola

I cartelli posizionati dall'amministrazione in più zone di Olgiate

I cartelli posizionati dall'amministrazione in più zone di Olgiate

«Nelle aree comuni i cani devono essere tenuti al guinzaglio. Non importa se sono grandi o piccoli, buoni o addestrati».
Queste le parole con cui il sindaco di Olgiate Olona Giovanni Montano si rivolge ai propri concittadini, sottolineando come sia imperativo mettere un freno all’abitudine, purtroppo sempre più diffusa, di lasciare girare liberi i propri animali lungo le vie del paese e nelle aree verdi.

Sempre più persone, infatti, sembrano pensare che siccome il proprio cane non ha mai dimostrato comportamenti particolarmente aggressivi o indisciplinati non sia un problema portarlo a passaggio senza guinzaglio, nella certezza che nulla possa accadere di male.

Niente di più sbagliato: i cani, per quanto buoni, ubbidienti o addestrati, sono pur sempre animali che possono reagire in maniera imprevista di fronte a uno stimolo nuovo, sia esso un odore, un rumore o un semplice stimolo visivo, e questo può dimostrarsi molto pericoloso.

«Le persone tendono a pensare che il problema sia solo l’aggressività dei cani – prosegue il primo cittadino olgiatese – ma questo non è vero. Un cane non al guinzaglio che attraversa improvvisamente la strada perché attirato da un altro animale, ad esempio, può rivelarsi altrettanto pericoloso di uno che attacca una persona, e le conseguenze possono essere altrettanto gravi».

Ma non solo, ci sono persone che hanno paura degli animali, e che possono esser profondamente a disagio anche se avvicinate dal cane più amichevole; bambini o adulti allergici, ai quali il contatto con il pelo del nostro amico a quattro zampe può causare problemi di salute anche severi; o altri animali aggressivi o timorosi che quando incrociano il nostro cane possono reagire in maniera imprevista.

Il fatto di non tenere il proprio animale al guinzaglio impedisce, di fatto, di poter reagire con prontezza e tempestività in queste e in molte altre situazioni, e questo è estremamente pericoloso per noi, per tutte le persone che ci circondano e per i nostri animali.

Il regolamento olgiatese, inoltre, prevede che i cani siano sempre tenuti al guinzaglio in tutte le aree comuni, e il mancato rispetto di questa norma comporta sanzioni anche importanti. Anche per questo negli scorsi giorni in alcuni punti strategici del territorio sono stati appesi cartelli che ricordano alla cittadinanza il corretto comportamento da seguire.

«Noi tutti amiamo gli animali, e proprio per questo motivo nel nostro Comune ci sono apposite aree recintate e attrezzate in cui i cani possono muoversi e correre liberamente – sottolinea il sindaco Montano –. Ricordiamo però che nelle aree comuni i cani devono essere tenuti al guinzaglio. Non importa se sono grandi o piccoli, buoni o addestrati».

Un altro tema su cui l’amministrazione vuole sensibilizzare i cittadini è quello della raccolta delle deiezioni, con una particolare attenzione alle strade, ai parchi e alle aree verdi cittadine. «Io stesso amo gli animali – conclude il sindaco – ma il nostro amore per loro si dimostra anche rispettando le norme di una civile convivenza. Anche chi non possiede un animale, infatti, rispetterà ed accetterà più facilmente la presenza del nostro se non lasceremo “tracce indesiderate” del suo passaggio».

Loretta Girola

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore