/ Sport

Che tempo fa

Cerca nel web

Sport | 31 marzo 2021, 19:46

Uyba, finisce qui. Scandicci si prende la semifinale

Ma le farfalle guardano avanti. Questo gruppo e staff hanno dimostrato di lavorare benissimo assieme. Le basi per costruire un futuro solido e florido ci sono tutte nonostante l'eliminazione nei quarti di finale playoff

Finisce qui ma per la Uyba e coach Marco Musso non è la fine

Finisce qui ma per la Uyba e coach Marco Musso non è la fine

Purtroppo finisce qui. Ma le farfalle della Uyba meritano comunque un grande applauso per come hanno condotto questa stagione, inizialmente condizionata dall'incubo Covid e poi esaltante da gennaio a oggi, con cavalcate trionfali in Champions League (fino alla semifinale) e in campionato (con il quarto posto che potrebbe valere nuovamente la massima competizione europea per l'anno prossimo).

È finita qui, perché Scandicci ha vinto anche gara 2, ancora al tie-break, nella serie dei quarti di finale playoff bissando il successo di domenica alla e-work arena. Le biancorosse sono arrivate un po' con il fiato corto al confronto con la squadra di coach Barbolini, che ha saputo approfittare al meglio di questa situazione e guadagnarsi l'accesso alle semifinali scudetto dopo due autentiche “battaglie sportive”.

Finisce qui ma per la Uyba e coach Marco Musso non è la fine. Questo gruppo e staff hanno dimostrato di lavorare benissimo assieme. E le basi per costruire un futuro solido e florido ci sono tutte.

Il film

Dopo la sconfitta casalinga di domenica, Gennari e compagne hanno provato ad aggredire il match in terra toscana, partendo bene e portandosi in vantaggio per 1-0. Come in gara 1, col passare dei minuti il team di Barbolini ha trovato le giuste contromisure e, trascinato da Vasileva e Stysiak, ha ribaltato lo score. Con un ultimo slancio di energia la Uyba è riuscita ad allungare la gara al tie-break (bene Gray, Gennari e Mingardi) ma nel quinto e decisivo game non c'è stata storia: una super Vasileva (premiata giustamente come Mvp) ha scavato subito il solco a favore delle padrone di casa, che hanno chiuso 15-7.

A tabellino la top scorer è risultata Stysiak con 26 punti, seguita (per Scandicci) da Vasileva con 16. Tra le farfalle Gray la migliore con 24 (54% offensivo), seguita da Mingardi con 17 e Stevanovic 14. A fine gara è emersa, nella metà campo biancorossa, tutta la tristezza per la precoce eliminazione, che tuttavia non deve cancellare la splendida corsa fatta da gennaio in poi. Comunque a testa alta, sempre fieri della Uyba.

Ancora, maledetto tie-break

Coach Musso conferma Herrera Blanco su Olivotto, ma il muro di Vasileva lancia subito le padrone di casa (4-2, time-out Uyba). La numero 14 di Scandicci attacca e fa ace (6-3), poi Lubian mura il 7-3 e Musso chiama ancora tempo. Un nuovo muro di Lubian fa girare sull'8-3, Malinov conquista a rete il 9-3 (dentro Escamilla e Bonelli per Poulter e Mingardi), Stysiak attacca a tutto braccio il 10-3 e la gara è finita. Nel finale (rientrano Poulter e Mingardi) la Savino del Bene amministra e chiude 15-7.

Leonardi: «Ci è mancato il nostro miglior gioco, ma fatto grandi cose»

«Sono naturalmente molto triste, uscire dai playoff non fa mai piacere, ma onore a Scandicci che ha giocato due partite bellissime, mentre a noi è mancato qualcosina per esprimere il nostro miglior gioco – ha sottolineato a fine gara il libero della Uyba - Voglio però pensare alla nostra annata: abbiamo fatto molte imprese in Champions e in campionato, giocando da gennaio una splendida pallavolo. Nonostante tutti i problemi della prima parte non ci siamo abbattute e abbiamo fatto grandi cose. Stasera finisce la stagione, è normale la tristezza, ma da domani ci sarà a mente fredda la soddisfazione per tutto ciò che di importante abbiamo fatto». 

Il tabellino
Scandicci-Uyba 3-2 (22-25, 25-21, 25-22, 22-25, 15-7)

Savino del Bene Scandicci: Stysiak 26, Malinov 5, Popovic 10, Pietrini 13, Merlo (L), Lubian 10, Carocci ne, Cecconello ne, Samadan ne, Drewniok ne, Vasileva 16, Bosetti, Courtney , Camera ne. All. Barbolini, 2° Beltrami. Battute errate: 8, vincenti 2, muri: 11.

Unet e-work Busto Arsizio: Poulter 2, Olivotto 7, Gennari 13, Bonelli, Gray 24, Leonardi (L), Mingardi 17, Escamilla, Bulovic ne, Herrera Blanco 3, Piccinini, Stevanovic 14, Cucco ne. All. Musso, 2° Gaviraghi. Battute errate: 12, vincenti 3, muri: 8.

Arbitri: Zavater-Santi.

A.M.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore