/ Economia

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia | 01 aprile 2021, 17:05

American Airlines introduce i voli senza quarantena per l'Italia

La compagnia riprende i collegamenti con Malpensa: dal 4 aprile viaggi quarantine-free da New York grazie ai test prima del volo stabiliti con GoHealth Urgent. Un secondo test poi nell'aeroporto italiano

foto dalla pagina Facebook della compagnia

foto dalla pagina Facebook della compagnia

American Airlines torna a volare verso Malpensa domenica 4 aprile e lo fa garantendo voli senza quarantena. Questo grazie non solo alla collaborazione con le autorità aeroportuali italiane ma anche con GoHealth Urgent, partner nei test antiCovid. Questo per aiutare i clienti già pronti a mettersi in viaggio verso l'Italia, Milano e Roma, da New York (Jfk).

«Siamo orgogliosi di offrire ai nostri clienti opzioni ulteriori per viaggiare meglio quando ricominciano a pianificare i loro viaggi globali  - osserva Alison Taylor, American’s Chief Customer Officer - Abbiamo lavorato con le autorità locali e i fornitori di test per  garantire la sicurezza, fiducia e comfort, mentre non vediamo l'ora di accogliere ancora a bordo i nostri clienti».

Funziona così: prima di mettersi in viaggio, i passeggeri dovranno fornire un test negativo, poi ne eseguiranno un altro in aeroporto e potranno così sfruttare al massimo il loro tempo in Italia.

American riprende il servizio giornaliero a Malpensa dal 4 aprile, dopo lo stop di un anno, con Boeing 777-200.

Già dal 28 marzo i clienti stanno avendo accesso ai test in più di 150 strutture attraverso GoHealth Urgent Care. Che è leader nazionale in questa materia. «I nostri clienti si fidano di noi nell'aiutarli a prepararsi a viaggiare, se c'è un accesso facile ai test»  osserva Julie Rath,  vicepresidente of Customer Experience and Reservations per American Airlines.  Garantendo anche una maggiore serenità. Si potranno avere diversi tipi di test. 

Il via libera alla sperimentazione dei Voli “Covid-Tested” da e per gli Stati Uniti era stato annunciato nelle scorse settimane anche da Sea, grazie all'ordinanza del ministro Speranza. Prevede appunto che tutti i passeggeri in partenza sulla tratta Milano New York e viceversa dovranno presentare, all’atto dell’imbarco, una certificazione attestante il risultato negativo del test molecolare (RT PRC) o antigenico, effettuato nelle 48 ore precedenti il volo. I passeggeri in arrivo a Malpensa, avranno la possibilità di evitare la quarantena o l’isolamento fiduciario, previsto per coloro che arrivano dagli Stati Uniti, effettuando un test antigenico (Radt) in aeroporto.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore