/ Legnano

Che tempo fa

Cerca nel web

Legnano | 02 aprile 2021, 13:57

L’amministrazione di Legnano sottoscrive la lettera a Regione e Ats. Radice: «Favoriremo in ogni modo le vaccinazioni sul nostro territorio»

C’è anche la firma di Lorenzo Radice fra quelle dei 103 sindaci che hanno sottolineato a Regione e Ats le criticità organizzative emerse nella campagna vaccinale della popolazione anziana. Per il primo cittadino di Legnano di primaria importanza la necessità di abbinare ai grandi hub punti di somministrazione più leggeri nelle città

L’amministrazione di Legnano sottoscrive la lettera a Regione e Ats. Radice: «Favoriremo in ogni modo le vaccinazioni sul nostro territorio»

C’è anche la firma del primo cittadino di Legnano Lorenzo Radice fra quelle dei 103 sindaci che hanno scritto a Regione Lombardia e ATS Città Metropolitana per sottolineare le criticità organizzative emerse nella campagna vaccinale della popolazione anziana e dei soggetti fragili e chiedere, finalmente, un deciso cambio di passo e strategia in vista della fase massiva della somministrazione.

«Quello che succederà da qui in avanti sarà decisivo per determinare i tempi dell’uscita dalla pandemia – dichiara Radice – da qui l’esigenza di un’accelerazione. Proprio qualche giorno fa con i colleghi sindaci dell’Alto Milanese ho fatto mio l’appello rivolto dalle associazioni di volontariato che si occupano di disabili, del Forum del terzo settore e di alcuni privati cittadini ai direttori generali dell’Asst Ovest Milanese e dell’Ats Città Metropolitana per avere certezze sulle date di inizio della somministrazione dei vaccini per questo particolare gruppo di persone fragili. Il problema è certamente complesso; se a monte c’è la questione della disponibilità dei vaccini, sul territorio a fare la differenza è l’aspetto organizzativo. Nel Legnanese, per le vaccinazioni, dalla prossima settimana sarà attivo esclusivamente il multisala di Cerro Maggiore, un “hub” che è importante al più presto portare a pieno regime con 1.500 vaccinazioni al giorno. In questo senso abbiamo dato la più ampia possibilità di sostenere con i nostri volontari il centro stesso».

Per il sindaco di Legnano resta di primaria importanza la necessità di abbinare ai grandi hub della vaccinazione, come nel caso del multisala di Cerro Maggiore, punti di somministrazione più leggeri in città.

«Ritengo - ha aggiunto Lorenzo Radice - sia giusto ed efficace abbinare punti di somministrazione più leggeri. Per questo m’impegno a dare sin d’ora la mia disponibilità a favorire in ogni modo la somministrazione vaccinale nelle farmacie della città e a supportare le iniziative di vaccinazione per i dipendenti delle aziende. E in questo il nostro Comune è pronto a dare tutto l’aiuto possibile in termine di logistica. Anche dall’attivazione di questi canali passa la possibilità di vincere il prima possibile la lotta contro il virus».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore