/ Salute

Che tempo fa

Cerca nel web

Salute | 08 aprile 2021, 15:35

Fagnano, al via il piano per i più fragili. Si parte sabato con 120 vaccinazioni a domicilio

Con la disponibilità dei vaccini, confermata da Ats, il previsto vax day di sabato 10 aprile può effettivamente esserci. Collaborazione tra medici di base, comune e volontari

Fagnano, al via il piano per i più fragili. Si parte sabato con 120 vaccinazioni a domicilio

La Giunta di Fagnano Olona vara una serie di misure a supporto dei medici di medicina generale per l'attuazione di un piano vaccinale destinato ai pazienti fragili domiciliari.

Sabato 10 aprile, diversi soggetti si attiveranno per assicurare la vaccinazione a circa 120 cittadini, impossibilitati a raggiungere i centri vaccinali a causa di gravi condizioni fisiche legate all’età, a particolari malattie o disabilità (LEGGI QUI).

I medici di medicina generale attivi e in pensione (S. Cappello, E. Foglia, F. Grati, G. Navarra, M. Passamonti, M. Pigni, S. Puricelli, E. Testolin, S. Testolin, C. Torri, E. Zanoli) coordinati dal dottor Amedeo Celora e dal dottor Donato Mauro, saranno supportati nelle delicate operazioni di vaccinazione dall’organizzazione logistica messa in campo dal Comune. Saranno garantite la presenza sul territorio di un’ambulanza per qualsiasi emergenza o necessità di intervento, dotazioni di pronto soccorso potenziate rispetto a quelle di base fornite da Ats, nonché l’assistenza di personale amministrativo e infermieristico professionale, della Protezione civile e della Polizia locale che provvederà al recupero in sicurezza di tutte le dosi necessarie. Anche l’Associazione “CislagoCuore”, scelta dall’amministrazione per il rilancio del progetto di gestione dei defibrillatori presenti sul territorio comunale, fornirà la propria assistenza con personale infermieristico qualificato.

A darne notizia sono il sindaco Maria Elena Catelli e il vicesindaco e assessore ai servizi sociali Gabriele Moltrasi.

I preparativi per questo “Vax Day” a Fagnano Olona sono in corso da diverse settimane. Ora sono andati al proprio posto anche gli ultimi tasselli, non ultimo la disponibilità di vaccini. In questi stessi giorni i medici stanno contattando i rispettivi pazienti domiciliari, identificati secondo i criteri definiti dalle autorità sanitarie territoriali, annunciando le vaccinazioni di sabato 10 aprile.

«L'amministrazione ringrazia i medici che, con grande dedizione, hanno dato piena disponibilità a farsi carico delle operazioni di vaccinazione dei soggetti fragili, tutti i volontari che stanno offrendo il proprio tempo e gli uffici comunali che faranno da supporto».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore