/ Valle Olona

Che tempo fa

Cerca nel web

Valle Olona | 12 aprile 2021, 14:22

Le società sportive di Gorla Maggiore si confrontano e ragionano insieme

Il sindaco Pietro Zappamiglio e il consigliere Federico Terreni invitano le associazioni sportive ad un confronto. Per guardarsi in faccia, collaborare e aprire nuovi orizzonti

Presidenti e dirigenti delle società sportive gorlesi a confronto con l'amministrazione comunale

Presidenti e dirigenti delle società sportive gorlesi a confronto con l'amministrazione comunale

Le società sportive di Gorla Maggiore si guardano negli occhi e ragionano insieme. Per ripartire, più forti e più unite, dopo la pandemia. In una parola, tanto in voga quanto necessaria in questi tempi difficili, un po' per tutti e ad ogni livello, fanno “rete”, per mettere a fattor comune esigenze e competenze.

Otto le società sportive, iscritte all'albo delle associazioni, che giovedì scorso hanno raccolto l'invito del sindaco Pietro Zappamiglio e del consigliere delegato allo sport, Federico Terreni: Draghi Gorlazy (basket), Ginnastica Ritmica La Coccinella, Ciclistica “Severino Canavesi”, Tennis Club, Associazione Intesa, Podisti Valle Olona, Oratorio San Carlo e la neo-arrivata società calcistica, Audax Valle Olona Academy (LEGGI QUI).

Un incontro per presentare l'Avo Academy, ma soprattutto un'opportunità per conoscersi meglio, ascoltare e confrontarsi, perché sono state relativamente poche le occasioni. E oggi, più che mai, c'è bisogno di guardarsi, sostenersi e soprattutto affidarsi ad un approccio diverso, più collettivo e condiviso, anche perché il numero dei nuovi nati in paese è in calo. Vien da sé, la necessità di collaborare e aprire nuovi orizzonti.

È questo il messaggio che il sindaco Zappamiglio e il consigliere Terreni hanno lasciato in eredità ai presidenti e dirigenti delle società intervenute. E già come primo approccio non c'è male, perché si è ragionato insieme, nell'attesa di sedersi ad un tavolo comune appena si potrà. Perché si è accennato alla condivisione degli spazi e degli impianti all'aperto, per le attività della prossima estate e, perché no, delle prossime stagioni, sperando che la pandemia rallenti la sua morsa e favorisca una ripresa dell'attività a tutti i livelli, soprattutto di base e ricreativa. E si è parlato, infine, del nuovo polo sportivo comunale, che prenderà corpo, inizialmente, con la realizzazione di un campo polivalente coperto all'interno dell'area feste di via Sabotino e che potrebbe anche arricchirsi delle proposte che usciranno dal confronto tra le associazioni sportive e dalle esigenze (vecchie e nuove) che queste ultime manifesteranno. Guardandosi negli occhi e ragionando insieme. Come si è iniziato a fare.

A.M.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore