/ Busto Arsizio

Che tempo fa

Cerca nel web

Busto Arsizio | 15 aprile 2021, 20:12

Famiglia in auto, un anonimo paga due notti nel B&B. E il Comune sta trovando una sistemazione provvisoria

Qualcosa si muove dopo questi giorni di sofferenza. L'assessore Osvaldo Attolini oggi ha parlato a lungo con padre, madre e uno dei figli: «Per settimana prossima una soluzione transitoria. La città li aiuti, anche con il lavoro». Ciascuno può fare la differenza

La famiglia ha dormito per due notti in un parcheggio

La famiglia ha dormito per due notti in un parcheggio

Dopo due notti in auto nel parcheggio del supermercato uno spiraglio per la famiglia in pesante difficoltà a Busto Arsizio (LEGGI QUI), perché senza più un tetto e senza un lavoro, se non quello che ha il figlio maggiore.

Oggi l'assessore ai Servizi sociali Osvaldo Attolini ha parlato con tre componenti del nucleo familiare e si è adoperato per una soluzione transitoria. Che però dovrebbe essere disponibile per inizio settimana prossima. Nel frattempo, pensare a queste persone ancora in macchina fino ad allora è intollerabile e qualcosa si è mosso. Un anonimo ha quindi pagato alla famiglia due notti in un bed and breakfast: per dare loro il modo di riposare un poco, di poter usufruire dei servizi igienici, rinfrancarsi. La speranza è che altri cittadini facciano altrettanto, permettendo loro di non tornare in strada già sabato. 

L'incontro di oggi avvenuto in via Roma è stato intenso e costruttivo, spiega Attolini: «Siamo rimasti insieme un'ora, i Servizi sociali hanno ricostruito la situazione e stanno trovando una soluzione transitoria. Abbiamo passato in rassegna degli alloggi che possano prestarsi a questo». Lo spazio individuato verrà sistemato e dovrebbe servire qualche giorno per questi lavori.

L'assessore sottolinea anche che la questione è complessa e richiede l'attenzione di Busto, in un periodo poi così delicato: queste persone cercano un lavoro, un modo di poter ricostruire gradualmente la loro vita e la loro autonomia. Andranno inserite in un percorso e ciascuno in città può fare la sua parte. Cittadini, associazioni, imprese. Chi vuole aiutare questa famiglia, può rivolgersi direttamente all'assessorato di via Roma (0331 390122, o.attolini@comune.bustoarsizio.va.it) 

Sarebbe un raggio di luce per loro e non solo, un segnale che la Busto della solidarietà è più pronta che mai ad aiutare chi attraversa un periodo di difficoltà particolarmente duro.

Ma. Lu.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore