Ieri... oggi, è già domani | 16 aprile 2021, 06:00

... di poche parole

Interessa a nessuno la situazione precaria della Politica. Figurarsi a parlarne con Giuseppino.

... di poche parole

Interessa a nessuno la situazione precaria della Politica. Figurarsi a parlarne con Giuseppino. Lui sa, vede, analizza, poi tiene per sè quanto mi confida, ben sapendo che non faccio la spia. Così è! Di poche parole!

Quel "tiene per sè" non è un modo di dire. Sa Giuseppino che quando ci scambiamo opinioni è solo per noi. Fa parte della discussione (pacata e gentile) che a volte si accende su "esempi" non edificanti che se fossero pubblicati potrebbero nuocere a noi, ma pure ai "soggetti" specificati.

Quindi, atteniamoci a semplici dati di fatto che emergono dalla cronaca. Lasciamo stare i "si dice" che fanno parte delle illazioni, ma vediamo di scoprire ....quel che bolle in pentola.

Sulle Elezioni prossime che coinvolgono Varese, Busto Arsizio e Gallarate c'è ....l'accordo del disaccordo. Non vogliamo giocare con le parole, ma i "contendenti" sembrano focalizzati sulle rispettive posizioni e nessuno di loro vuole cedere agli altri la ben che minima strategia.

Si sa che il Capoluogo di Provincia "fa corsa a sè" - le maggioranze guardano talvolta a Sinistra senza tuttavia plaudire alla Sinistra come si conviene o come si è abituati a commentare. Poi ci sono Busto Arsizio e Gallarate. Ecco: il problema sta qui. C'è la Lega che vorrebbe comandare il Centro Destra  e c'è il resto del Centro Destra che vorrebbe riconfermare Antonelli a Palazzo Gilardoni.

Speroni (Lega) insiste sul "Sindaco leghista", visto che Antonelli s'è accasato a Fratelli d'Italia e non è più il cosiddetto "portavoce" del "trio" Lega-FdI-Forza Italia, oltre alla schiera delle Liste comuni. Antonelli, non ci sta. E sembra proprio che nessuno dei due voglia mollare. E Forza Italia? Gigi Farioli punta alla riflessione. Incombe il pericolo di "consegnare" alla Sinistra, il governo della città. Dopo il "feudo" conquistato in anni di "battaglie di Partito" sarebbe un peccato abdicare.

Per il Centro Destra c'è un vantaggio: anche il Centro Sinistra non si dimostra all'altezza della situazione. E' frantumato. Crea Liste che dovrebbero appoggiare il PD, ma non lo fa. Le riunioni degli ultimi tempi mettono "gli uni contro gli altri armati" (nel senso che ciascuno dice "ho ragione io", ma gli altri dicono di no). In questo "quadro", le elezioni di quest'anno per conquistare il potere a Palazzo Gilardoni sono molto incerte.

Una volta si diceva.... se a Varese governa Forza Italia, a Gallarate può governare la Lega, mentre a Busto Arsizio governa il Centro Destra. Ora, coi distinguo e le pretese di ogni schieramento, Giuseppino ed io, la vediamo dura su come si arriverà al voto. Ne approfitto per dire .....non dobbiamo andare a votare per gli "slogan", ma dobbiamo farlo per convinzione, pretendendo dai Candidati la verifica di ciò che avranno promesso. Chi dice ....tanto cambia nulla, non voto, avrà semplicemente commesso un gravissimo errore che potrà ripercuotersi sulle tre città: Varese, Busto Arsizio, Gallarate.

Gianluigi Marcora

Leggi tutte le notizie di IERI... OGGI, È GIÀ DOMANI ›

Leggi anche

domenica 09 maggio
giovedì 06 maggio
martedì 04 maggio
sabato 01 maggio
mercoledì 28 aprile
venerdì 23 aprile
martedì 20 aprile
domenica 18 aprile
martedì 13 aprile
sabato 10 aprile
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore