/ Busto Arsizio

Che tempo fa

Cerca nel web

Busto Arsizio | 27 aprile 2021, 14:41

Sviluppo sostenibile, il nostro territorio protagonista con quasi 45 milioni

Busto Arsizio, Gallarate e Legnano tra le 12 città premiate per i progetti di coesione nelle aree urbane. Dall'area bustocca delle Nord a Cascinetta e Cajello arrivando alla scuola legnanese che si fa città

I tre sindaci protagonisti con i progetti delle città

I tre sindaci protagonisti con i progetti delle città

Tre città chiave del territorio, quasi 45 milioni per rinascere dopo la pandemia, nel segno della coesione e delle relazioni sociali. Oggi sono stati presentati i 12 progetti premiati dalla Regione, tra cui quelli di Busto Arsizio, Gallarate e Legnano.

L'illustrazione è avvenuta con il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, e l'assessore agli Enti locali, Piccoli Comuni e Montagna, Massimo Sertori. I progetti sono stati finanziati a seguito della "manifestazione di interesse" regionale riguardante lo Sviluppo sostenibile e la coesione sociale nelle aree urbane per un totale complessivo di 150 milioni di euro. Gli interventi sono stati selezionati anche grazie all'assistenza tecnica del Politecnico di Milano.

Per Busto - presente il sindaco Emanuele Antonelli che ha ringraziato l'ex vicesindaco Isabella Tovaglieri, ora europarlamentare, e l'assessore Giorgio Mariani - centrale è l'area delle Nord, assieme all'ex macello e l'area del mercato. Connessi con un nuovo parco nel segno di "BreaTHE generation". Obiettivi molteplici, dall'istruzione e dalla creazione di lavoro all'investimento sull'area delle Nord perché sia più accessibile e gradevole, arrivando a costruire un edificio Boost, condensatore sociale di servizi e attività. Quindici i milioni assegnati.

A Gallarate 14 milioni e mezzo per GROW29, progetto concentrato su Cascinetta e Cajello per una crescita delle competenze in ambito formativo e professionale (LEGGI QUI). Il sindaco Andrea Cassani ha ribadito le tre vie: rigenerazione urbana sostenibile dei due rioni, riduzione delle disuguaglianze, inclusione sociale.

Il sindaco Lorenzo Radice - ringraziando come i colleghi per il metodo innovativo che ha permesso anche di essere rapidi - con "La scuola si fa città" ha fatto notare come si intervenga su Gorizia e Canazza, zone a elevata fragilità abitativa. Si punta molto sull'istruzione e sulle scuole come ambienti sicuri e vivibili. Anche in questo caso, previsti 15 milioni (LEGGI QUI).

Ma. Lu.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore