/ Busto Arsizio

Che tempo fa

Cerca nel web

Busto Arsizio | 29 aprile 2021, 14:49

«I fondi europei servano davvero a migliorare la qualità della vita»

In una nota le osservazioni del Movimento 5 Stelle sull’assegnazione di 15 milioni per l’area delle Nord e del mercato. «Le fragilità e le situazioni di disagio – scrivono i pentastellati – non si risolvono solo progettando edifici a destinazione sociale, ma mettendo a disposizione dei servizi sociali soldi e mezzi»

«I fondi europei servano davvero a migliorare la qualità della vita»

Il Movimento 5 Stelle di Busto Arsizio interviene con una nota sull’assegnazione di 15 milioni di euro di fondi europei con un bando regionale (leggi qui) accolta da una «grande esultanza del sindaco e degli assessori».
«Speriamo che questi fondi europei servano realmente a quello per cui sono stati erogati», scrivono i 5 Stelle. Vale a dire «il miglioramento della qualità della vita».

«Il progetto presentato è quello dell’aera delle Nord, che inizialmente prevedeva parcheggi e interventi privati di natura commerciale e terziaria, e che è stato poi “adattato” per poter partecipare a un bando destinato alle categorie fragili e a quartieri con problemi sociali e di degrado». 

Secondo i pentastellati «gli interventi privati (la residenza per anziani, lo studentato) e l’edificio di realizzazione pubblica (uno spazio/contenitore non ben definito, per la coniugazione di famiglia e lavoro) non fanno parte di un progetto sociale, ma sono inseriti in quest’area solo per fare punteggio».

«Forse è per questo motivo – proseguono – che il Comune di Busto non si è piazzato per niente bene nel bando (12esimo posto su 17 comuni partecipanti)», venendo comunque premiato «grazie alla capienza del contributo europeo».

Guardando avanti, «ora che quei soldi arriveranno (e ne siamo ben contenti, ci mancherebbe) bisognerà capire quali interventi verranno attuati e con quali tempi. Il parco lineare previsto lungo i binari interrati è un’opera molto interessante che potrebbe riqualificare un’area rimasta per troppo tempo abbandonata, ma ci deve essere attenzione ai collegamenti viabilistici e dei mezzi pubblici perché una stazione è pur sempre un ambito di interconnessione. Il parcheggio previsto in piazza del mercato dista almeno 400 metri dalla stazione: non è certo un incentivo a prendere il treno. La stazione dei bus sul retro della stazione e l’adiacente parcheggio risultano di attuazione delle Fnm, con che tempi?».

«Ma soprattutto, il Comune ha partecipato a un bando sulla rigenerazione urbana che aveva tra le finalità quella di tutelare le fragilità e grazie a questo bando ha vinto 15 milioni, ma le fragilità e le situazioni di disagio non si risolvono solo progettando edifici a destinazione sociale, ma mettendo a disposizione dei servizi sociali soldi e mezzi – chiosa il Movimento 5 Stelle di Busto –. Speriamo che questi fondi europei servano realmente a quello per cui sono stati erogati, vale a dire il miglioramento della qualità della vita».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore