/ Legnano

Che tempo fa

Cerca nel web

Legnano | 29 aprile 2021, 10:35

“Legnano siCura” per la riapertura in sicurezza delle attività

Amministrazione comunale, polizia locale, commercianti ed educatori insieme. «Unire forze e idee con l’obiettivo di garantire una città vivibile per tutti». Attivi tre progetti educativi per i giovani sul territorio

L'incontro con i commercianti della città in Comune

L'incontro con i commercianti della città in Comune

Con il ritorno in zona gialla, l’Amministrazione comunale, la Polizia locale, Confcommercio, i gruppi commerciali del Controllo di vicinato e le cooperative Albatros ed Età insieme, che si occupano dei progetti educativi per i giovani sul territorio, lanciano “Legnano siCura – Stare bene in città”, un’iniziativa finalizzata ad affrontare il momento della riapertura delle attività in condizioni di sicurezza.

Il progetto vedrà impegnati gli educatori, in collaborazione con gli esercenti, in un lavoro di informazione e prevenzione sui consumi corretti in tema di sostanze alcoliche e sui rischi connessi al loro abuso, oltre a sensibilizzare sulle norme comportamentali da seguire in un periodo ancora segnato dalla pandemia. Gli educatori andranno incontro ai giovani agganciandoli direttamente negli spazi aperti a disposizione dei locali. La logica dell’iniziativa, racchiusa nello slogan, è che il benessere nella dimensione pubblica debba essere strettamente collegato alla cura che ognuno mette nei propri comportamenti.

«In queste settimane abbiamo pensato al momento della riapertura, quando si ricalibrano le misure di contrasto alla diffusione della pandemia, e, visto quanto si verifica in centro nei fine settimana, abbiamo voluto unire forze e idee con l’obiettivo di garantire una città vivibile per tutti - spiega Ilaria Maffei, assessore alla Comunità inclusiva. - Con questa iniziativa facciamo dialogare e collaborare chi vive e affronta quotidianamente problemi di comportamento in luoghi pubblici, che la pandemia ha acuito specie nei giovani. Dall’inizio la scelta dell’amministrazione è stata di abbinare al controllo garantito dalla polizia locale l’attività di educazione e prevenzione svolta con progetti specifici in città e su questa linea continuiamo. In questo momento è inoltre fondamentale coinvolgere in maniera attiva i commercianti perché direttamente interessati alle situazioni di assembramento in centro. Vogliamo che Legnano continui a essere un punto di aggregazione, ma deve esserlo in modo intelligente e rispettoso per tutti».

L’amministrazione ha provveduto ad avviare una campagna comunicativa che toccherà gli esercizi commerciali del centro, che esporranno la locandine dell’iniziativa “Legnano siCura”.

Le azioni educative attive sono: “Reload”, presidio territoriale rivolto ai ragazzi, alle ragazze e alle loro famiglie; un laboratorio urbano a cielo aperto, un luogo di relazioni in cui ritrovare il senso dello stare insieme. In galleria Cantoni e da maggio al parco Castello, dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 18.

Jump around - Unità mobile giovani”, nei pomeriggi del fine settimana (alternando sabato e domenica); l’educativa di strada (con educatori itineranti sul territorio cittadino) e le attività svolte negli spazi diurni di Mazzafame e Canazza.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore