/ Legnano

Che tempo fa

Cerca nel web

Legnano | 03 maggio 2021, 09:36

Vai in bici o a piedi al lavoro a Legnano? Ogni chilometro puoi spendere 25 centesimi in negozio

Appena aperto l'accreditamento degli esercizi commerciali fino al 30 maggio e già arrivate le prime domande. Il sindaco Radice: «Un cambio di stile di vita nelle nostre città è sempre più richiesto». Così si farà del bene all'ambiente e al commercio locale

Vai in bici o a piedi al lavoro a Legnano? Ogni chilometro puoi spendere 25 centesimi in negozio

«Un cambio di stile di vita nelle nostre città è sempre più richiesto» sottolinea il sindaco Lorenzo Radice. Per questo motivo, «e anche per dare supporto al commercio locale» ha precisato assessore Marco Bianchi, da oggi a Legnano diventa realtà un'iniziativa con questa duplice filosofia.

Per ogni chilometro percorso nel tragitto casa-lavoro a piedi, in bicicletta o in monopattino saranno attribuiti, nella forma di CO2 coin, 25 centesimi da spendere nei negozi accreditati di Legnano. Si aprono dunque il 3 maggio e chiuderanno il 30 dello stesso mese i termini per l’accreditamento degli esercizi commerciali di Legnano all’utilizzo dei buoni mobilità previsti dal progetto “L’Alto Milanese si muove bene”. Le prime richieste sono già arrivate stamattina.

Il progetto

Fra una settimana apriranno, invece, i termini per l’adesione all’ottenimento degli incentivi degli utenti–lavoratori con età superiore ai 16 anni che abitano o lavorano a Legnano e andranno al lavoro a piedi, in bici o monopattino.

Il progetto, finanziato dal Ministero della Transizione ecologica nell’ambito del “Programma sperimentale nazionale di Mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro”, si propone appunto di incentivare l’uso di mezzi alternativi all’auto (bicicletta, bicicletta elettrica, monopattino, trasporto pubblico locale, sharing mobility, piedi). Il rimborso chilometrico è fissato nella misura di 25 centesimi di euro al Km,  rilevato dall’applicazione WeCity (l’app scelta dal Comune per la gestione dei buoni), e il buono mobilità sarà erogato sotto forma di CO2 coin, una moneta virtuale (pari a 1 centesimo) da spendersi  nei negozi che aderiscono.

Gli esercizi commerciali dovranno accreditarsi con registrazione sull’app WeCity e saranno visualizzabili in mappa sulla app o pubblicati sul sito del progetto (CLICCA QUI).  Importante il poter sostenere i negozi, provati dall'emergenza sanitaria. Il presidente dell'Unione Confcommercio Legnano Paolo Ferrè, amante delle due ruote, ha precisato: «Il primo pensiero per cui abbiamo aderito è pensare di fare qualcosa per l'ambiente. Ma è anche un'opportunità di fare qualcosa per le attività commerciali. Possono allargare il range della propria utenza ed è uno strumento semplice, senza un costo aggiuntivo».

I buoni mobilità (budget totale, 65mila euro) sono una delle azioni previste all’interno del progetto dal Comune di Legnano finalizzate alla progressiva riduzione dell’utilizzo dell’auto a favore di forme di mobilità sostenibile. Temi cari appunto all'amministrazione, si è ricordato, che generano altri comportamenti virtuosi.    

«Sempre più pubbliche amministrazioni hanno compreso che grazie alla bicicletta è possibile ottenere una riduzione del traffico e dell’inquinamento, un aumento del distanziamento sociale rispetto al mezzo pubblico e addirittura un aumento del commercio di prossimità a vantaggio dell’economia locale»  ha commentato Paolo Ferri, Ceo di WeCity. E si è citata una ricerca di Transport for London (TfL): le persone che vanno a piedi, in bicicletta o utilizzano i mezzi pubblici spendono in media più degli automobilisti nei negozi locali.

Saranno escluse, a insindacabile giudizio dell’amministrazione, si è avvisato, le attività appartenenti a categorie di esercizi commerciali eticamente non condivisibili o i cui prodotti non siano confacenti alle finalità del progetto. 

Come funziona

Ma come funziona il progetto? È stato spiegato anche da Monica Berna Nasca assessore alla Quotidianità Comune di Legnano e Patrizia Dellavedova, referente progetto “L’Alto Milanese si muove bene” per il Comune di Legnano

Di quattro mesi la fase sperimentale del progetto, destinata ai soli lavoratori, che potrà essere estesa o rinnovata successivamente in base alla risposta dei cittadini. Questa tranche comprende 32mila euro da spendersi nei negozi accreditati entro il 31 dicembre 2021.

Fissata la partecipazione di almeno 200 utenti che potranno accumulare un massimo di 160 euro complessivi (tetto massimo giornaliero di 2 euro e mensile di 40 euro). Anche gli utenti, come i negozianti, dovranno iscriversi attraverso la app WeCity e saranno i primi 200 ad accedere direttamente al progetto con relativo computo dei km percorsi attraverso la app ai fini del calcolo dei buoni mobilità. Chi non ce la farà, è invitato a restare in lista d'attesa e potrà comunque pedalare utilizzando l’app per tracciare i propri percorsi casa-lavoro-casa in modo da contribuire al monitoraggio di progetto.

In questo modo si potrà portare all’eventuale estensione della graduatoria a ulteriori partecipanti in caso di risparmi economici. Nel caso di spostamenti casa-lavoro con mezzi diversi saranno computati dall’App WeCity per calcolare il buono mobilità, solamente le porzioni del tragitto effettuate in bicicletta o monopattino nel territorio del Comune di Legnano.

Ma. Lu.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore