/ Salute

Che tempo fa

Cerca nel web

Salute | 06 maggio 2021, 07:00

L'assistenza infermieristica oggi deve essere considerata come una professione intellettuale e non più solo come ausiliare, è un'arte, l'arte di ASSISTERE le persone!

Ne parliamo con Gioacchino Costa, infermiere con decenni di esperienza di INFERMIERISTICA in libera professione, fondatore del metodo I.P.A per gli infermieri e ideatore dell’app iltuoinfermiere.it.

L'assistenza infermieristica oggi deve essere considerata come una professione intellettuale e non più solo come ausiliare, è un'arte, l'arte di ASSISTERE le persone!

L’assistenza è un arte; e se deve essere realizzata come arte, richiede una devozione totale e una preparazione, come qualunque opera di pittore o scultore, con la differenza che non si ha a che fare con una tela o un gelido marmo, ma con il corpo umano, il tempio dello Spirito di Dio. E’ una delle belle arti, anzi la più bella delle arti” (Florence Nightingale).

La professione infermieristica, negli anni passati è stata sempre considerata subordinata ad altre figure professionali. Oggi l’infermiere è diventato il professionista sanitario responsabile dell’assistenza infermieristica che agisce in modo individuale, identificando i bisogni della persona e della comunità ma soprattutto pianificando, gestendo e valutando l’intervento assistenziale. L’assistenza infermieristica deve essere intesa come una vera e propria professione che, sulla base di conoscenze ed evidenze scientifiche acquisite e consolidate, prescrive e pratica attività finalizzate al benessere della persona. Ne parliamo con Gioacchino Costa, infermiere con decenni di esperienza in libera professione, fondatore del metodo I.P.A Inner Power Application per gli infermieri e ideatore della prima APP per far si che le persone reperiscano un infermiere con un clic: iltuoinfermiere.it

Ci parli della figura professionale dell'infermiere oggi

Oggi l’infermiere rispetto a qualche anno fa pianifica, gestisce e valuta l'intervento assistenziale infermieristico. Infatti, è capace di assumere decisioni in autonomia ma soprattutto in collaborazione con altre professionalità. L'infermiere è un professionista sanitario che, in possesso del diploma universitario abilitante e dell'iscrizione all'ordine professionale, è responsabile dell'assistenza generale infermieristica e può specializzarsi acquisendo competenze avanzate. Ci troviamo davanti ad un professionista rinnovato che, adotta strategie mirate ed individuali perché concepite ed elaborate in collaborazione con il paziente stesso. L'infermiere è inoltre garante della corretta applicazione delle prescrizioni diagnostico-terapeutiche, funzione che sottolinea l'importanza della cooperazione tra la professione infermieristica e quella medica. Può anche fare diagnosi infermieristiche, identificando i segni e i sintomi che indicano un effettivo o potenziale problema di salute e pianificare le cure più appropriate per risolverlo, ne più breve tempo possibile. Questa è la differenza: quando si ha un problema occorre rivolgersi a dei professionisti”.

L'assistenza infermieristica, una professione non adeguatamente retribuita

Purtroppo la nostra professione è penalizzata da un trattamento economico poco conforme all'attività svolta. Il divario tra il salario di un medico e quello di un infermiere è notevole, direi quasi che la nostra retribuzione si avvicini molto a quella di un inserviente ospedaliero, che si occupa di pulizie, senza nulla togliere al suo profilo professionale, tra l'altro molto utile. La nostra categoria si è notevolmente evoluta negli ultimi tempi, grazie al progredire delle politiche sanitarie ed alla formazione universitaria, ma nonostante tutto, i salari non sono stati adeguati a quelli dei nostri colleghi europei e noi continuiamo a restare in prima linea, sottopagati anche in periodo di emergenza sanitaria. Auspico pertanto che tutto venga ridimensionato e che anche i cittadini capiscano che è impossibile effettuare una prestazione di qualità sottopagandola”.

Un'app per ricevere a casa i migliori infermieri e creare uno staff di professionisti qualificati

Alla base del progetto dell'applicazione iltuoinfermiere.it c'è il desiderio di creare un servizio che attraverso una selezionata rete di professionisti certificati, metta in contatto il paziente con un infermiere a domicilio che possa prendersi cura di lui, fornendo il miglior percorso terapeutico di cui ha bisogno e facendogli evitare inutili spostamenti e aggregazioni in file e lunghe attese. Inoltre c'è la volonta di allargare la rete di professionisti cercando di selezionare infermieri del territorio per coordinarli e farli convergere in un'unica rete di professionisti qualificati. Infine, permettere un rilancio della nostra professione facendo coalizzare tutti i professionisti interessati e creando uno zoccolo duro contro l’abusivismo ed il lavoro nero. Con questa app potremo offrire un servizio zonale in grado di ridurre i tempi d’intervento ed anche abbattare i costi per l’utente. Voglio ricordare per concludere, che all'app possono aderire solo infermieri professionisti qualificati e certificati, iscritti all’Ordine di tutta Italia. I servizi offerti possono comprendere assistenza domiciliare ad anziani, prelievi, telemedicina, medicazioni, cateteri e stomie e tutte le prestazioni sanitarie più richieste”.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore