/ Attualità

Che tempo fa

Cerca nel web

Attualità | 13 maggio 2021, 12:14

In provincia di Varese contagi ridotti di oltre un terzo in pochi giorni. Vaccinato con la prima dose il 35,6% del target

Il monitoraggio di Ats Insubria conferma la sensazione degli ultimi giorni: tra il 6 e il 12 maggio 901 nuovi positivi, sette giorni prima erano stati 1.496. Merito anche del vaccino: «In totale 605.637 somministrazioni sul territorio di Ats». Ancora incertezza sul via libera alle prenotazioni per i quarantenni

La mappa dell'incidenza ogni centomila abitanti. La provincia di Varese si va schiarendo

La mappa dell'incidenza ogni centomila abitanti. La provincia di Varese si va schiarendo

Dati tranquillizzanti sul fronte del Coronavirus in provincia di Varese. Il monitoraggio settimanale di Ats Insubria evidenzia un netto miglioramento della situazione con un marcato calo di nuovi positivi nell'ultima settimana rispetto a quella precedente. Una tendenza che si era intuita dall'analisi dei dati quotidiani e che ora trova riscontro.

I numeri resi noti sono in discesa evidente: nel periodo compreso tra il 6 e il 12 maggio in provincia di Varese sono stati eseguiti 20.273 tamponi che hanno individuato in tutto 901 nuovi positivi con un tasso di incidenza tra positivi ogni centomila abitanti di 100,95, il più basso da tempo. Nei sette giorni precedenti - quelli tra il 29 aprile e il 5 maggio - i tamponi erano arrivati a 23.135, con 1.496 nuovi positivi e un'incidenza a 167,61. Una riduzione di oltre un terzo in pochi giorni.

«Evidenziamo sul nostro territorio - il commento del direttore sanitario di Ats Insubria, Giuseppe Catanoso - un'ulteriore diminuzione dei casi. La curva è in discesa marcata e anche l'incidenza è in diminuzione: solo il dato Rdt dopo un netto calo è in lieve risalita, ma potrebbe trattarsi di una oscillazione fisiologica. I dati raccolti questa settimana sono tranquillizzanti e fanno ben sperare per il futuro».

Sul miglioramento della situazione incide inevitabilmente la crescita del numero dei vaccinati. La campagna sul nostro territorio «procede spedita»: in totale sono a oggi 444.577 le prime dose erogate sul territorio di Ats Insubria (che comprende la provincia di Varese e gran parte di quella di Como), mentre le seconde dosi sono 161.061. In totale sono 605.637 le somministrazioni effettuate. In particolare siamo a 271.772 prime dosi e 100.403 seconde dosi in provincia di Varese, dove ha ricevuto la prima somministrazione il 35,66% della popolazione vaccinabile.

Sempre sul fronte vaccini Ats Insubria è pronta a far fronte all'apertura delle prenotazioni anche alla fascia d'età di 40/49 anni, che il commissario Figliuolo vorrebbe far partire già da lunedì ma sulla quale Regione Lombardia non sembra convita (leggi QUI): «Tutto dipende da quanti vaccini saranno messi a disposizione - ha spiegato Ester Poncato, responsabile Programmazione Campagna Vaccinale - Siamo in attesa di comunicazioni ufficiali da Regione Lombardia. E' possibile che settimana prossima si possa aprire alla prenotazioni, anche se le somministrazioni avverranno però più in là. Noi come struttura siamo pronti».

Novità in vista, infine, per gli insegnanti: da oggi sarà possibile riprendere le prenotazioni per le prime dosi a questa categoria, interrotta ad aprile. I (pochi) docenti potranno accedere al portale di posta per aderire. Il personale scolastico invece in attesa della seconda dose sarà ricontattato invece per fissare la somministrazione.

Bruno Melazzini

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore