/ Busto Arsizio

Che tempo fa

Cerca nel web

Busto Arsizio | 13 maggio 2021, 08:01

Il teatro Fratello Sole: un lampo di spettacolo, ma la vera ripartenza sarà a settembre

La realtà di Busto ha preso una decisione: nonostante il via libera si attenderà ancora un po'

Il teatro Fratello Sole: un lampo di spettacolo, ma la vera ripartenza sarà a settembre

Ricominciare? Sì, ma pensando e organizzando bene. Ovvero a settembre.

ll Teatro Fratello Sole di Busto ha presto questa decisione, scrivendo anche un annuncio dal singolare titolo: "Eppure si muove".

«Abbiamo rubato questa semplice frase attribuita a Galileo Galilei perché rispecchia esattamente quello che succede nelle nostre sale in questi giorni - si spiega - È maggio 2021,  ed è passato più di un anno da quando il nostro e vostro cinema era nel pieno della sua attività: un anno e più lunghissimo, pesante, interrotto solo da una breve pausa illusoria nel mese di ottobre, seguita da un’altra ennesima lunga chiusura.Un anno di pandemia, un anno di sofferenze, un anno di restrizioni e di fatiche, di incertezze e di timori».

Poi il via libera: «Ma abbiamo deciso di aspettare ancora un po’; sapete ormai che a inizio giugno ogni anno chiudiamo per riposo estivo: ci sembrava inutile “arrabattare” qualche spettacolo per poco tempo, senza un filo logico, senza la precisione e l’attenzione che ci ha sempre caratterizzato in questi anni passati insieme a voi. Abbiamo preferito avere i mesi estivi a disposizione per organizzare una nuova stagione ben definita, con la prospettiva di una apertura finalmente definitiva e il mantenimento costante di ciò che programmeremo, sperando che la campagna vaccinale prosegua a spron battuto e si possa dare un freno definitivo al maledetto virus».

Eppur si muove, perché settimana scorsa il teatro ha ospitato uno spettacolo di cabaret con Massimo Costa, Enrico Luparia e Carlo de Benedetto: «La settantina di persone presente si è potuta sedere ancora una volta sulle poltroncine del nostro cinema, passando una serata in allegria e dimenticando per un paio d’ore la gravosità di questi tempi bui. Ora il teatro andrà avanti “morbidamente”, con qualche piccolo evento riservato alle scuole, in attesa della ripresa vera e propria, come nostro solito, a fine settembre. Vi auguriamo una serena estate e confidiamo nel vostro ritorno a settembre, per riprendere da dove ci eravamo lasciati» è la conclusione.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore