/ Sport

Sport | 21 maggio 2021, 14:26

Sofia Monza è una nuova giocatrice della Uyba

L’annuncio durante la Uyba Mystery Room del venerdì. Cresciuta con le farfalle, per lei è un ritorno «nella squadra del cuore» dopo l’esperienza al Club Italia

L'annuncio dell'arrivo di Sofia Monza durante la Uyba Mystery Room

L'annuncio dell'arrivo di Sofia Monza durante la Uyba Mystery Room

Sofia Monza è una nuova giocatrice della Uyba.
Lo ha annunciato l’addetto stampa della società Giorgio Ferrario durante l’ormai tradizionale appuntamento con la Uyba Mystery Room del venerdì.

Figlia dell’ex allenatore della Pro Patria Aldo Monza, Sofia è cresciuta nelle giovanili delle farfalle, per poi approdare al Club Italia.

Ora “torna a casa” e ricoprirà il ruolo di seconda palleggiatrice come vice-Poulter.

La carriera

La Unet e-work Busto Arsizio completa così il reparto registe per la stagione 2021/22 affiancando alle indiscusse qualità dell'americana Jordyn Poulter il talento tutto italiano di Sofia Monza, frutto proprio del settore giovanile biancorosso.

Nata l'11 maggio del 2002, l'atleta originaria di Rho , ha iniziato a giocare nel ruolo di palleggiatrice nell'Under 14 bustocca e ha continuato il suo percorso nella "cantera" di viale Gabardi fino al 2018/2019 giocando nel campionato di B2. Nel frattempo, già chiare le sue potenzialità, si è allenata anche con la prima squadra e, con le nazionali giovanili, ha conquistato la medaglia d’oro negli Europei Under 16 e l’argento ai Mondiali Under 18.

Nelle ultime due stagioni ha giocato da titolare nel Club Italia in serie A2, maturando esperienza in un campionato importante e confermando le intuizioni di chi l'ha sempre giudicata uno dei più interessanti prospetti nel ruolo.

Ora è pronta per il grande salto in serie A1, proprio con la maglia che ha sempre sognato di vestire "da grande": quella della Uyba.

Le prime parole da farfalla

«Torno a giocare nella mia squadra del cuore, quella che ho sempre seguito e in cui ho iniziato la mia carriera. È una grande soddisfazione e un grande onore per me vestire la maglia UYBA e rientrare in una società seria e organizzata, in un palazzetto da sogno. Gli ultimi anni nel Club Italia sono stati fondamentali per me perché mi hanno fatto maturare molto sia dal punto di vista tecnico ma soprattutto tattico: eravamo un gruppo giovanissimo e competere con squadre formate da giocatrici esperte è stato di grande insegnamento. Ora entro in un grande team, in cui potrò allenarmi e stare a contatto con atlete di primo livello: Jordyn Poulter ad esempio è per me una delle migliori palleggiatrici al mondo, so che potrò imparare tanto da lei. Il mio obiettivo è quello di migliorare giorno dopo giorno, senza pensare troppo in avanti: solo così posso essere sempre concentrata su quello che sto facendo e dare il mio migliore contributo. Sarà così anche alla UYBA. Per ora cerco di conciliare lo studio (ho la maturità) e gli allenamenti con la nazionale in vista dei mondiale Under 20 di luglio con coach Bellano; sempre a proposito di nazionale devo ringraziare anche Marco Mencarelli, una persona che non posso non citare tra quelle importanti per il mio processo di crescita. Le giornate sono piene tra volley e scuola, studio dopo cena ma la passione per il volley mi porta a fare comunque tutto con grande entusiasmo».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore