/ Cronaca

Cronaca | 25 maggio 2021, 21:23

C'è un primo indagato per la strage del Mottarone

Ore frenetiche in caserma a Stresa dove sono stati ascoltati alcuni dipendenti della funivia. Presente anche il procuratore di Verbania, Olimpia Bossi

C'è un primo indagato per la strage del Mottarone

AGGIORNAMENTO ORE 21.40
E' praticamente certa l'iscrizione nel registro degli indagati di una persona. Alle 19 l'avvocato di Stresa Canio Di Milia era arrivato in caserma, ma poco più di un'ora dopo è uscito non rilasciando alcuna dichiarazione. Di Milia sarebbe risultato incompatibile come legale essendo ex sindaco ed attuale consigliere comunale di minoranza proprio a Stresa, Comune che risulterebbe parte offesa nelle indagini.

Al suo posto è giunta in caserma intorno alle 20.30 l'avvocato domese Annamaria Possetti.

AGGIORNAMENTO ORE 21.20
Dopo l'incidente mortale costato la vita a quattordici persone, cinque delle quali della provincia di Varese, sono ore frenetiche a Stresa alla Caserma dei carabinieri. Oggi sono stati sentiti come persone informate dei fatti alcuni dipendenti della funivia del Mottarone.

L'arrivo di un legale in caserma intorno alle 19 fa pensare che possano esserci i primi indagati. In caserma a Stresa c’è anche la procuratrice di Verbania, Olimpia Bossi.

 

da VcoNews.it

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore