/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 28 maggio 2021, 13:04

Busto ripropone il bando destinato alle realtà del Duc

Le domande di contributo potranno essere presentate dal 1° al 30 giugno utilizzando la modulistica pubblicata sul sito. «Supportare le attività commerciali e muovere insieme nuovi passi verso una città sempre più accogliente e attrattiva» dice la vicesindaco Maffioli

Manuela Maffioli, vicesindaco di Busto

Manuela Maffioli, vicesindaco di Busto

Pubblicato sul sito del Comune il “bando per la concessione di contributi a fondo perduto alle micro, piccole e medie imprese del commercio, della ristorazione, del terziario e dell’artigianato” che hanno sede all’interno del perimetro del Distretto del Commercio.

Le domande di contributo potranno essere presentate dal 1° al 30 giugno utilizzando la modulistica pubblicata sul sito.

Il bando ha lo scopo di offrire un supporto alle imprese del Duc colpite dalla crisi determinata dall’emergenza sanitaria ed è stato finanziato con le risorse regionali disponibili (48.830 euro) in quanto non erogate a seguito di un primo bando emanato nel 2020 nell’ambito del bando regionale “Distretti del Commercio per la ricostruzione economica territoriale urbana”, a cui l’Amministrazione ha partecipato, ottenendo un finanziamento di 100.000 euro da destinare alle imprese.

«In un momento in cui il commercio sta cercando di riprendersi interveniamo con questa ulteriore azione concreta; dopo il bando destinato alle attività che si trovano al di fuori del territorio del Duc - commenta la vicesindaco e assessore allo Sviluppo del territorio Manuela Maffioli -, riproponiamo il bando destinato alle realtà del Duc: anche quelle che hanno già avuto il contributo con il primo bando potranno presentare la domanda a fronte di spese sostenute in questi ultimi mesi per adeguarsi alle normative di sicurezza, penso ad esempio ai pubblici esercizi che hanno dovuto allestire gli spazi all’aperto in base alle norme recenti».

«Tra le spese per le quali sarà possibile chiedere un contributo, ci sono anche quelle sostenute per gli adeguamenti al “Regolamento del decoro”, approvato di recente dall’Amministrazione. Lo scopo del bando infatti è di supportare le attività commerciali e, nel contempo, muovere insieme nuovi passi verso una città sempre più accogliente e attrattiva» continua la vicesindaco.

Spese ammissibili e domande. Sono ammissibili le spese effettivamente sostenute dall’impresa beneficiaria, ritenute pertinenti e direttamente imputabili al progetto e i cui giustificativi di spesa decorrano a partire dal 5 maggio 2020 alla data di presentazione della domanda di contributo. L’investimento minimo ammissibile è di cinquecento euro.

Le domande potranno essere presentate a partire dalle ore 8.00 del 1° giugno 2021 fino alle ore 20.00 del giorno 30 giugno.

La documentazione dovrà essere trasmessa esclusivamente tramite PEC all’indirizzo: protocollo@comune.bustoarsizio.va.legalmail.it.

L’istruttoria delle domande di partecipazione viene realizzata con una procedura automatica secondo l’ordine cronologico di presentazione delle stesse.

Il contributo sarà erogato in un’unica soluzione entro il 15 ottobre 2021, dopo l’approvazione da parte del Dirigente del provvedimento.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore