/ Busto Arsizio

Busto Arsizio | 28 maggio 2021, 17:37

Busto si prepara alla Tre Valli Varesine anche parlando di sicurezza

Inizia il 4 giugno il programma di eventi in vista della centesima edizione: alle 20.30 i Molini Marzoli ospitano “La sicurezza di chi va in bicicletta: un diritto, non un’ eventualità” con la Fondazione Michele Scarponi

L'assessore Laura Rogora

L'assessore Laura Rogora

Busto si prepara alla centesima edizione della Tre Valli Varesine, anche confrontandosi su ciclisti e sicurezza.

Prende il via il 4 giugno il programma di eventi organizzati dal Comune in vista della grande corsa ciclistica che si svolgerà martedì 5 ottobre con partenza da Busto Arsizio. «Il percorso di avvicinamento alla gara che ci onoriamo di ospitare inizia con una serata dedicata alla sicurezza stradale a cui invito i cittadini, e non solo gli sportivi, a partecipare  - afferma l’assessore allo Sport Laura Rogora -. Sembra un tema facile, ma non lo è affatto, la sicurezza degli utenti deboli della strada è un tema che richiede costanza, attenzione, passione e tanta volontà. Ogni giorno sulla strada si ripetono tragedie come quella capitata purtroppo a Michele Scarponi, abbiamo il dovere di fare tutto il possibile per fermarle, non solo invitando a comportamenti corretti e rispettosi degli altri, ma anche promuovendo la realizzazione di piste e percorsi ciclabili sicuri e facilitando la mobilità sostenibile». 

Venerdì 4 giugno alle 20.30 la sala Tramogge dei Molini Marzoli ospiterà “La sicurezza di chi va in bicicletta: un diritto, non un’ eventualità”, una serata che vedrà come protagonista la Fondazione Michele Scarponi, in particolare Marco Scarponi, fratello di Michele, ciclista professionista marchigiano, vincitore del Giro d’Italia 2011, che ha perso  la vita il 22 aprile 2017 in un incidente stradale mentre si allenava a pochi metri da casa. 

La Fondazione - si ricorda - ha lo scopo di creare e finanziare progetti che abbiano come fine l’educazione al corretto comportamento stradale e a una cultura del rispetto delle regole e dell’altro. Durante gli incontri che la fondazione organizza con la cittadinanza e le istituzioni si spiega come la strada, che ad oggi causa troppi morti l’anno, possa diventare luogo di convivenza di disabili, bambini, pedoni e ciclisti, tornando così alle proprie origini. 

Durante la serata sarà proposto “Gambe”, un documentario attraverso cui la Fondazione  promuove i propri ideali e in cui compaiono autorevoli voci dell’ambiente sportivo italiano e internazionale, tra cui Peter Sagan (tre volte campione del mondo e grande amico  di Michele), Roberto Mancini (CT della nazionale di calcio), Davide Cassani (ct della nazionale di ciclismo). Saranno poi Stefano Zago, giornalista di testate dedicate al ciclismo, e Marco Scarponi a dialogare con il pubblico sul tema della serata.

Per partecipare occorre prenotare telefonando allo 331 390357 (Ufficio Sport) o scrivendo alla mail: sportbusto@comune.bustoarsizio.va.it

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore