/ Territorio

Che tempo fa

Cerca nel web

Territorio | 09 giugno 2021, 17:02

Leonardo a Lonate Pozzolo. Grazie ad Andrea “Ravo” Mattoni

L’annuncio dell’Amministrazione comunale: il celebre artista sarà impegnato in via Cavour fra 14 e 19 giugno. La bellezza conquista spazio

Leonardo a Lonate Pozzolo. Grazie ad Andrea “Ravo” Mattoni

Andrea “Ravo” Mattoni porterà a Lonate Pozzolo Leonardo Da Vinci. L’artista, la cui notorietà valica i confini nazionali, affrescherà la parete del civico 12, in via Cavour. In pratica, puntualizza il Comune, il muro laterale dell’edificio adiacente alla «piazzetta» realizzata anni fa sulle ceneri dell’ex Cinema, poi sala civica, di recente vandalizzata. Il bello conquista spazio. Lavori previsti fra 14 e 19 giugno.

Di origini varesine, Ravo comincia fin da giovane a confrontarsi con l’arte pubblica, sperimentandosi nel mondo del writing e dell’hip hop anni Novanta, successivamente proseguendo la sua ricerca in ambito pittorico e classico, anche con la frequentazione dell’Accademia di Brera. Dalla fusione di questi mondi nasce la voglia di ripartire unendo classicismo e tecnica urbana, e con la decisione di lavorare subito non in un contesto di illegalità, ma in confronto e collaborazione con istituzioni, musei e festival che hanno subito accolto con favore questo tipo di progetto.

Nascono così, parallelamente a qualche commissione privata, le prime opere pubbliche, come “La cattura di Cristo” di Caravaggio, ben visibile in Viale Belforte, a Varese, o il Tanzio da Varallo, con “Davide con la testa di Golia” a Varallo Sesia, o gli “Angeli Adoranti” all’ingresso del Broletto di Novara. Da lì, un lungo crescendo di opere e commissioni nazionali e internazionali, in Inghilterra, Francia e altri paesi. In Francia, in particolare, si possono segnalare le prestigiose collaborazioni con il Louvre o le opere realizzate ad Amboise in occasione dei 500 Anni dalla morte di Leonardo da Vinci, alla presenza dei presidenti Mattarella e Macron. Ravo non si è fermato nemmeno durante la pandemia, continuando studi più intimistici sulla figura, in ricerca della continua evoluzione stilistica ed artistica. Le sue opere, per sua precisa scelta, sono sempre legate al contesto urbano con qualche legame storico, geografico o artistico. La loro realizzazione, per natura “pubblica”, diventa un’occasione di dialogo e incontro con il pubblico, le persone, a cui Ravo non lesina spiegazioni e chiarimenti, trasformando l’opera stessa in una continua lezione di storia dell’arte all’aria aperta.

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore