/ Economia

Che tempo fa

Cerca nel web

Economia | 14 giugno 2021, 11:15

Lavoro all’estero, ecco quali sono le figure più richieste

Lavoro all’estero, ecco quali sono le figure più richieste

Chi non ha mai avuto il desiderio di abbandonare la vita sedentaria a favore del viaggio, magari pensando di lavorare in altri paesi. Sono molte le figure ricercate e le posizioni di lavoro a disposizione, soprattutto nell’ambito del digitale, ma non solo. I settori più richiesti in questo ultimo anno sono: il marketing digitale, ma anche l’istruzione, la medicina specializzata, il supporto online o telefonico alla clientela. Vediamo più da vicino quali sono le professioni digitali più richieste, ma anche i lavori più tradizionali ricercati all’estero.

Lavorare nel digitale: dove andare e come organizzare il trasloco
La pandemia che stiamo ancora attraversando ha portato molte aziende a puntare sui lavori digitali. Sono diverse le nuove figure dell’universo digitale più richieste nel mondo, posizioni lavorative che permettono anche di lavorare in qualunque parte del globo si decida, a patto che ci sia un collegamento internet. Tra i lavori più richiesti ci sono sicuramente gli esperti di digital marketing e social media manager, nuove posizioni per i settori dell’e-commerce che ha avuto un notevole incremento proprio nell’ultimo anno. Ma anche i copywriter e content creator, che si occupano di scrivere contenuti ed articoli per varie aziende internazionali. I paesi europei che offrono una maggiore possibilità di lavoro sono il Regno Unito, in particolare la città di Londra, il Belgio, la Germania, specie Monaco, l’Austria e la Svizzera. Tendenzialmente si tratta di luoghi in cui vi è un basso tasso di disoccupazione ed una qualità di vita piuttosto elevata. In queste realtà appena citate, molte professioni richiedono un trasferimento completo presso le relative città. Intraprendere la scelta di lavorare in un'altra nazione, comporterebbe quindi la pianificazione e l’organizzazione di un vero e proprio trascolo. Per effettuare al meglio il viaggio all’interno del nostro continente può essere molto utile, perciò, affidarsi ad aziende specializzate nei traslochi in Europa, come ad esempio BLISS Moving. In questo modo si potranno evitare diverse lungaggini burocratiche e ci si potrà concentrare sull’organizzazione della vita lavorativa in un nuovo paese all’estero, preparare tutta la propria documentazione da portare con sé (passaporto, carte mediche, certificati di nascita e eventualmente di matrimonio, attestati di studio) e conoscere la nuova destinazione. Saranno molti gli aspetti da gestire una volta giunti a destinazione. Dal punto di vista emotivo, quindi vivere la distanza dai propri cari e creare un nuovo equilibrio nella nuova città, ma anche dal punto di vista professionale, questo passo rappresenterà una crescita all’interno della propria carriera e non solo.

I mestieri più tradizionali

Anche se siamo nell’era del digitale, ci sono ancora molte professioni più tradizionali che possono essere praticate all’estero senza problemi. Il traduttore è un lavoro per niente semplice che richiede impegno ed è visto molto bene dalle aziende internazionali che necessitano di figure qualificate. L’insegnante è una posizione chiave in luoghi come gli Stati Uniti, dove sono molto ricercati per fare anche da tutor ai ragazzi che devono entrare all’università e faticano a completare i test d’ingresso in modo positivo. E infine i giornalisti in particolare gli inviati all’estero che raccolgono notizie per telegiornali nazionali.


Lavorare all’estero è un pensiero ricorrente per molte persone che non si sentono completamente appagate dall’attuale lavoro. Bisogna ricordarsi comunque di affrontare una scelta adeguata alle proprie preferenze e disponibilità, ragionando e scegliendo una nuova posizione lavorativa in base ai piani personali del prossimo futuro.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore