/ Storie

Che tempo fa

Cerca nel web

Storie | 19 giugno 2021, 19:50

Ravo a Lonate Pozzolo: «Questo dipinto ora appartiene a voi»

L'artista alla comunità che ha seguito la creazione dell'Annunciazione di Leonardo sul muro di via Cavour. Il sindaco: «Benvenuti a un capolavoro, che settimana speciale»

L'inaugurazione dell'affresco a Lonate Pozzolo

L'inaugurazione dell'affresco a Lonate Pozzolo

«Questo dipinto ora appartiene a voi, non a un muro». A Lonate Pozzolo, a questo territorio, all'umanità. Le parole di Andrea "Ravo" Mattoni raggiungono la folla che ha voluto assistere all'inaugurazione di questo affresco in un caldo pomeriggio di giugno. Di più, questa folla rappresenta tutti coloro che hanno seguito la creazione di questo angelo dell'Annunciazione di Leonardo nei giorni scorsi e ne sono stati a loro modo artefici. Perché c'è stato un dialogo incessante con Ravo, compresi - anzi, a partire da - i bambini.

A tagliare il nastro di questa parete rinata con il suo messaggio potente di bellezza, rispetto, meraviglia l'artista stesso con il sindaco Nadia Rosa. «Benvenuti davanti a questo capolavoro - ha detto quest'ultima - Rappresenta un orgoglio per i lonatesi e rappresenta il futuro, perché tutti possano godere della bellezza». È stato un lavoro di squadra, di assessorati, di tecnici, di associazioni, di cittadini e anche di Comuni del territorio, oggi presenti.

Insieme è la parola chiave, questo grande affresco tutto da scoprire può essere ammirato nel suo complesso o scoperto in ogni dettaglio, anche piccolo. Come la dedica, commovente, dell'artista a Manu Bellandi. 

Anche don Gianbattista Inzoli guida nella lettura di un'Annunciazione, che per Firenze era così importante da far iniziare l'anno da lì.

GUARDA IL VIDEO

Come l'ingresso nella storia. Curiosità e meraviglia sono il grande lascito di questo dipinto, un privilegio per tutti coloro che vogliono condividerlo. Sono stati appunto tanti in queste settimane. 

Non è finita, questo cammino non si esaurisce mai. C'è già chi annuncia una nuova presenza, come Alessandro Testa:«L'associazione “brughiera Aps” e “Agriturismo Valticino- fattoria didattica” sono qui in presenza con il vice presidente dell’associazione per condividere con l’amministrazione questa loro scelta. Torneremo in settimana accompagnati dalla polizia locale a vedere l’opera terminata, in quanto i bambini frequentanti il nostro centro didattico estivo lo hanno richiesto».

Lo vogliono i bambini, a volte più coraggiosi degli adulti. Ma tanti grandi si fermeranno, incuriositi da questo dipinto, abitanti e visitatori di passaggio. Ammireranno la bellezza e ancora di più ne vorranno, quest'arma strepitosa contro la rassegnazione, la paura, l'omertà, come è stato ricordato attraverso le parole di Peppino Impastato. Magari mormoreranno una preghiera. 

Molti sentiranno il dovere di dire grazie e ne sentiranno anche la responsabilità: il dipinto adesso è loro, è di tutti.

GUARDA IL VIDEO

Ma. Lu.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore