/ Meteo e ambiente

Che tempo fa

Cerca nel web

Meteo e ambiente | 20 giugno 2021, 09:22

Allerta meteo della Protezione civile sul Varesotto: dal pomeriggio fino a stanotte rischio temporali forti e grandine

Le zone che potrebbero essere maggiormente colpite sono il sud della nostra provincia e l'alto Milanese, dove il codice è "arancione". Codice "giallo" per il resto del Varesotto

Allerta meteo della Protezione civile sul Varesotto: dal pomeriggio fino a stanotte rischio temporali forti e grandine

Dopo giorni di grande caldo è l'ora dei temporali. La protezione civile della Lombardia ha emesso un'allerta arancione per "temporali forti" e una gialla "per rischio" idrogeologico" che riguarda la provincia di Varese. In particolare l'area più a rischio sarà il sud della provincia, nelle scorse settimane già colpita da violenti temporali e allagamenti. 

L'allerta della Protezione civile è valida dalle 10 di questa mattina fino alle 2 di notte: è in codice "giallo" definito di "attenzione" per la zona dei laghi e della valli, e in "arancione" per il basso Varesotto e l'Alto Milanese. I fenomeni potrebbero essere localmente anche di forte intensità, con violenti temporali e locali grandinate.

«L'Europa Occidentale è interessata da un intenso flusso di correnti sudoccidentali, umido e instabile, all'interno del quale potranno svilupparsi fenomeni temporaleschi di forte intensità. Seppure i fenomeni più diffusi ed intensi siano attesi sul versante estero delle Alpi, su Francia e Svizzera, vi è una moderata probabilità che si attivino i temporali anche sul versante italiano. Sulla Lombardia le condizioni saranno favorevoli anche a qualche fenomeno di forte intensità» si legge nel quadro generale.

I temporali interesseranno le nostre zone nella seconda metà di questa domenica: «Nel pomeriggio probabilità in aumento con possibile attivazione di una prima fase di temporali sparsi sulle zone alpine e prealpine, in sviluppo anche sulla Pianura ma con fenomeni più isolati e in progressione da Ovest verso Est; in serata possibile attivazione di una seconda fase principalmente sulle zone prealpine e sulle aree di Alta Pianura adiacenti. Fenomeni in temporaneo esaurimento nelle prime ore dopo la mezzanotte».

Redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore